La denuncia del M5s

La denuncia del M5s: “Terminillo e Selvarotonda nell’abbandono”
“Terminillo e Selvaratonda abbandonate e nel degrado”. La denuncia arriva dal Movimento 5 Stelle reatino. “Le desolanti condizioni in cui versano le due stazioni sciistiche – fanno sapere in una nota i pentastellati – sono l’emblema di una mala amministrazione locale che, da una parte si scandalizza giustamente per le interminabili pratiche della ricostruzione, e dall’altra continua a perdere tempo prezioso non cogliendo tutte le opportunità che il territorio del “cratere” già offre.

La denuncia del M5s: “Terminillo e Selvarotonda nell’abbandono”
“Terminillo e Selvaratonda abbandonate e nel degrado”. La denuncia arriva dal Movimento 5 Stelle reatino. “Le desolanti condizioni in cui versano le due stazioni sciistiche – fanno sapere in una nota i pentastellati – sono l’emblema di una mala amministrazione locale che, da una parte si scandalizza giustamente per le interminabili pratiche della ricostruzione, e dall’altra continua a perdere tempo prezioso non cogliendo tutte le opportunità che il territorio del “cratere” già offre.

Nonostante i venti milioni messi a disposizione dalla Regione Lazio, ad oggi solo due sono gli impianti di risalita rinnovati, ed oltretutto quello di Cittareale è ancora inspiegabilmente chiuso, come l’intera stazione sciistica di Selvarotonda di Cittareale, ferma addirittura per il terzo anno consecutivo, così paralizzando completamente l’indotto economico che questa apportava all’alta valle del Velino ancor più utile dopo il terremoto”. Poi le attenzioni del M5s punta su Rieti dove “l’immobilismo è assoluto, non si rinnova un impianto da più di un decennio e si persevera con progetti di comprensorio irrealizzabili che continuano ad essere scambiati per la soluzione. Anche qui – concludono i pentastellati reatini – le possibilità di sviluppo turistico sarebbero immense adottando una politica dei piccoli passi: nuovi impianti e subito dove è consentito, ma anche altro se si vogliono riportare al Terminillo turisti tutto l’anno e non lasciare nell’abbandono gli imprenditori”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *