4MATIC TOUR

4MATIC TOUR

Per il secondo anno consecutivo, la casa automobilistica Mercedes Benz sceglie il Terminillo per una delle tappe del suo “4 Matic Tour”.
L’evento in programma il 2 e 3 febbraio sarà organizzato da Comune di Rieti e Scuola Sci Terminillo e rappresenta un appuntamento prestigioso, dato che Mercedes Benz ha scelto per la campagna di quest’anno le migliori località sciistiche italiane. Un’iniziativa dedicata a tutti gli appassionati di sport invernali, che coniugherà test drive Mercedes a Dj set, intrattenimento e vari eventi.

4MATIC TOUR

Per il secondo anno consecutivo, la casa automobilistica Mercedes Benz sceglie il Terminillo per una delle tappe del suo “4 Matic Tour”.
L’evento in programma il 2 e 3 febbraio sarà organizzato da Comune di Rieti e Scuola Sci Terminillo e rappresenta un appuntamento prestigioso, dato che Mercedes Benz ha scelto per la campagna di quest’anno le migliori località sciistiche italiane. Un’iniziativa dedicata a tutti gli appassionati di sport invernali, che coniugherà test drive Mercedes a Dj set, intrattenimento e vari eventi. “Siamo aperti e disponibili a tutti quegli eventi che possano generare visibilità ed economia per il Terminillo – dichiara il Consigliere delegato allo sport, Roberto Donati – Il prestigio e la risonanza di appuntamenti organizzati da marchi così importanti come Mercedes Benz non può che fare bene al Terminillo che, piano piano, sta tornando ad essere attrattivo per determinati mercati. Nonostante tutte le difficoltà del caso, che i reatini conoscono bene, lo sport e gli eventi sono una delle leve che stiamo mettendo in campo per risollevare le sorti, non soltanto della montagna, ma di tutto il territorio limitrofo, compreso il Capoluogo che gode dei riflessi di eventi di questa portata”.
Per maggiori informazioni sull’evento “4MATIC TOUR” è possibile visitare il sito:
https://www.mercedes-benz.it/passengercars/mercedes-benz-cars/local-landing/4matic-tour/4matic-tour-multimedia.module.html

Campionati Studenteschi Sci alpino

Campionati Studenteschi Sci alpino
Finale Provinciale : mercoledì 6 febbraio  2019  
La finale Provinciale dei Campionati  Studenteschi di  sci alpino si svolgerà a Terminillo con il seguente programma :
Ore  9,00 ritrovo e ritiro pettorali presso Ufficio gara
Ore 10,00 Inizio gare di Slalom Gigante

Campionati Studenteschi Sci alpino
Finale Provinciale : mercoledì 6 febbraio  2019  
La finale Provinciale dei Campionati  Studenteschi di  sci alpino si svolgerà a Terminillo con il seguente programma :
Ore  9,00 ritrovo e ritiro pettorali presso Ufficio gara
Ore 10,00 Inizio gare di Slalom Gigante Ogni Scuola potrà prendere parte alla manifestazione con un numero libero di
alunni per ciascuna delle gare in programma, rispettando l’appartenenza alle varie categorie secondo gli anni di nascita indicati.
Naturalmente sarà cura dei Docenti accertarsi della effettiva capacità degli alunni di affrontare una gara di Slalom Gigante.
Verrà attribuito ai partecipanti il punteggio corrispondente alla classifica individuale così come segue:
1 punto al primo, 2 punti al secondo, 3 punti al terzo e così via fino all’ultimo classificato.
Un componente della squadra che si ritira o viene squalificato acquisisce il punteggio dell’ultimo classificato + 1.

sito web
http://www.usprieti.gov.it

Si comunica che il Comune di Rieti metterà a disposizio ne delle scuole due Pullman, in  partenza alle ore 7,45 da Piazzale Leoni.
Il costo degli skipass è di €.7,00 a partecipante.

La denuncia del M5s

La denuncia del M5s: “Terminillo e Selvarotonda nell’abbandono”
“Terminillo e Selvaratonda abbandonate e nel degrado”. La denuncia arriva dal Movimento 5 Stelle reatino. “Le desolanti condizioni in cui versano le due stazioni sciistiche – fanno sapere in una nota i pentastellati – sono l’emblema di una mala amministrazione locale che, da una parte si scandalizza giustamente per le interminabili pratiche della ricostruzione, e dall’altra continua a perdere tempo prezioso non cogliendo tutte le opportunità che il territorio del “cratere” già offre.

La denuncia del M5s: “Terminillo e Selvarotonda nell’abbandono”
“Terminillo e Selvaratonda abbandonate e nel degrado”. La denuncia arriva dal Movimento 5 Stelle reatino. “Le desolanti condizioni in cui versano le due stazioni sciistiche – fanno sapere in una nota i pentastellati – sono l’emblema di una mala amministrazione locale che, da una parte si scandalizza giustamente per le interminabili pratiche della ricostruzione, e dall’altra continua a perdere tempo prezioso non cogliendo tutte le opportunità che il territorio del “cratere” già offre.

Nonostante i venti milioni messi a disposizione dalla Regione Lazio, ad oggi solo due sono gli impianti di risalita rinnovati, ed oltretutto quello di Cittareale è ancora inspiegabilmente chiuso, come l’intera stazione sciistica di Selvarotonda di Cittareale, ferma addirittura per il terzo anno consecutivo, così paralizzando completamente l’indotto economico che questa apportava all’alta valle del Velino ancor più utile dopo il terremoto”. Poi le attenzioni del M5s punta su Rieti dove “l’immobilismo è assoluto, non si rinnova un impianto da più di un decennio e si persevera con progetti di comprensorio irrealizzabili che continuano ad essere scambiati per la soluzione. Anche qui – concludono i pentastellati reatini – le possibilità di sviluppo turistico sarebbero immense adottando una politica dei piccoli passi: nuovi impianti e subito dove è consentito, ma anche altro se si vogliono riportare al Terminillo turisti tutto l’anno e non lasciare nell’abbandono gli imprenditori”.

 

CORSO “Un mese sugli SCI” 2019

INFORMAZIONI CORSO “Un mese sugli SCI” 2019
·      Inizio corso venerdì 8 Febbraio
·      Giorni: mercoledì e venerdì
·      Partenza      ore 14:00 Stadio Centro Italia – ore 14:10 Vazia
·      Rientro        ore 17:45 circa
·      Il corso comprende:

  • Otto lezioni di sci.
  • Autobus andata e ritorno.
  • Scuola di sci con Maestri FISI.
  • Skipass per impianti di risalita.
  • Accompagnatori in autobus
  • Gara di fine corso con premiazione.

INFORMAZIONI CORSO “Un mese sugli SCI” 2019
·      Inizio corso venerdì 8 Febbraio
·      Giorni: mercoledì e venerdì
·      Partenza      ore 14:00 Stadio Centro Italia – ore 14:10 Vazia
·      Rientro        ore 17:45 circa
·      Il corso comprende:

  • Otto lezioni di sci.
  • Autobus andata e ritorno.
  • Scuola di sci con Maestri FISI.
  • Skipass per impianti di risalita.
  • Accompagnatori in autobus
  • Gara di fine corso con premiazione.

·      Costo complessivo € 279,00

Le iscrizioni si effettuano tutti i giorni fino a mercoledì 6 febbraio presso il negozio sportivo “Ai’m the One” via G. Falcone n° 14 (dietro il tribunale) a Rieti.

Per ulteriori informazioni:
Carlo LUCIANI cel. 328 739 68 83
Stefano COLLA cel. 339 740 74 99

Sconti e Convenzioni:
>  “Bacocco” affitto attrezzatura discesa 6 € al giorno
>  “Ai’m one” sconti 20% attrezzatura ed abbigliamento per lo SCI

Apre la seggiovia quadriposto

Terminillo, apre la seggiovia quadriposto: si scia sulle piste Cinzano e Giusti
Le nevicate delle ultime ore a Terminillo permettono l’apertura della seggiovia quadriposto: si scia quindi sulle piste Cinzano e Giusti. L’impianto di risalita sarà disponibile per tutti gli appassionati di sci da domani, sabato 19 gennaio, e

Terminillo, apre la seggiovia quadriposto: si scia sulle piste Cinzano e Giusti
Le nevicate delle ultime ore a Terminillo permettono l’apertura della seggiovia quadriposto: si scia quindi sulle piste Cinzano e Giusti. L’impianto di risalita sarà disponibile per tutti gli appassionati di sci da domani, sabato 19 gennaio, e si aggiunge agli altri impianti delle Carbonaie e del Tappeto Togo che erano già stati aperti dal 6 gennaio.

PARLA FORMICHETTI

PARLA FORMICHETTI, IL GESTORE DEGLI IMPIANTI DEL TERMINILLO ‘CHI VINCE TRATTA CON ME’
Il gestore delle piste del Terminillo Flavio Formichetti, titolare della Società Funivia, non ci sta, non intende essere chiamato in causa dalle provocazioni dei giorni precedenti “Non sanno di cosa stanno parlando ed io non intendo rispondere a chi, invece di chiamarmi, stampa su un giornale certe affermazioni. Non c’è la neve: trenta centimetri di neve non possono essere sufficienti. Un maestro di sci ha tutto l’interesse a vedere aperta anche mezza Togo pur di svolgere le sue lezioni: bella figura faremmo!  Io ho invece cercato di aprire anche le Carbonaie sempre ‘sparando’ ovviamente, altrimenti la neve non l’avrebbe permesso.”

PARLA FORMICHETTI, IL GESTORE DEGLI IMPIANTI DEL TERMINILLO ‘CHI VINCE TRATTA CON ME’
Il gestore delle piste del Terminillo Flavio Formichetti, titolare della Società Funivia, non ci sta, non intende essere chiamato in causa dalle provocazioni dei giorni precedenti “Non sanno di cosa stanno parlando ed io non intendo rispondere a chi, invece di chiamarmi, stampa su un giornale certe affermazioni. Non c’è la neve: trenta centimetri di neve non possono essere sufficienti. Un maestro di sci ha tutto l’interesse a vedere aperta anche mezza Togo pur di svolgere le sue lezioni: bella figura faremmo!  Io ho invece cercato di aprire anche le Carbonaie sempre ‘sparando’ ovviamente, altrimenti la neve non l’avrebbe permesso.”

 

Cerchiamo allora di conoscere la sua posizione sull’attuale delibera di indirizzo per il rinnovo delle concessioni comunali.
“Sono contentissimo! Sono pronto a vendere da tempo.. Chi vincerà l’eventuale gara dovrà trattare con me, La Società non è solo proprietaria degli impianti: ha l’innevamento, la casa dei dipendenti, i garage, il teatro… Parliamo di 85 anni di attività, chi ha ‘fatto’ il Terminillo è questa Società.”
I nuovi imprenditori avranno l’onere dei nuovi impianti eventuali
“A me non li hanno fatti fare. Vi mostro le domande presentate per la Cardito Nord: scrissi alla Polverini, a Zingaretti, neanche ho avuto risposta. Avevamo fatto tutta una concertazione per Micigliano con il Conetto, il parco giochi, un’altra seggiovia sarebbe partita dalla base del Conetto ed avrebbe raggiunto la Cinzano dove sarebbe stato possibile istituire una nuova biglietteria e usufruire del parcheggio… non se n’è potuto far nulla.”
Ora occorrerà una stima per poterla liquidare, considerando che non crediamo prenda parte all’eventuale gara
“Tratteranno con me, il resto sono ‘pezzi di carta’.”
Occorre trattenerlo a forza, si sottrarrebbe volentieri a qualsiasi domanda.
“Sa quanti anni ho io? Si figuri se ho voglia di fare polemica! Sono stufo di sentire cavolate, a volte strumentali. Dicono che in questi giorni precedenti il proprietario non si trovasse, invece stava in mezzo alle piste e non c’era segnale telefonico. E chi mente sa di farlo: ho richiamato.”
Si faceva riferimento agli uffici, a cui forse un turista avrebbe potuto chiedere informazioni
“Non c’era nessuno. Quando siamo stati pronti abbiamo immediatamente messo il comunicato.”
A chi attribuisce la responsabilità del decadimento del Terminillo?
“Il Sindaco ha detto qualcosa sulla comunicazione con gli altri paesi… Poi il Terminillo subisce le conseguenze di essere stata una tra le prime stazioni a nascere, le altre arrivando in un secondo momento hanno goduto di investimenti diversi ed hanno progredito più facilmente. Roccaraso ha usufruito dei PIM, dei POP (misure dei programmi Comunitari n.d.r.), mi chiamavano per consigli…”
Lamenta l’assenza e l’indifferenza di qualcuno?
“Di amministrazioni ne sono passate molte, ma quanto contiamo noi in Regione? Nulla! Come provincia valiamo quanto un quartieruccio di Roma. Ciò che abbiamo realizzato viene tutto dalle nostre tasche. Sento ancora qualche stupido insinuare che io non abbia interesse all’apertura degli impianti in quanto stando fermo incasserei dei contributi: quali??? Basta vedere i bilanci, pubblici. Solo gli ignoranti parlano così.”

tratto da: www.formatrieti.it

Terminillo Treffen

Terminillo Treffen
Se siete Motociclisti che non si piegano ai rigidi climi invernali, se siete navigati esploratori ed amate i motoraduni estremi, se per voi è la prima volta con due ruote sulla neve, vi diamo il ben venuto al Terminillo Treffen, il PRIMO motoraduno invernale estremo a due passi da Roma.
Appuntamento 23 – 24 Febbraio 2019

Terminillo Treffen
Se siete Motociclisti che non si piegano ai rigidi climi invernali, se siete navigati esploratori ed amate i motoraduni estremi, se per voi è la prima volta con due ruote sulla neve, vi diamo il ben venuto al Terminillo Treffen, il PRIMO motoraduno invernale estremo a due passi da Roma.
Appuntamento 23 – 24 Febbraio 2019

Per una serata estrema tra vecchi e nuovi amici!
https://www.facebook.com/terminillotreffen/?eid=ARDlSHpznQLIULjYrmT1DB64ILp8Jym8sNtKpej0bKE2EckShaenDRBVVcushqYhn2ky69OREHV7H5pN

 

Terminillo, è la volta buona?

Piscina di Terminillo, è la volta buona? Comune e Provincia: “Cerchiamo imprenditori che la gestiscano”
Una storia lunga e tormentata quella del Terminillo che, da tempo, tenta il rilancio nei circuiti sciistici che contano. Anni di stop e ripartenze che trovano rinnovata linfa nel nuovo bando per le concessioni sciistiche atteso per i prossimi mesi (leggi). “Quando si parla del Terminillo c’è una città intera che si mobilita perché tutti vogliono riportarla ai fasti di un tempo”, commenta il vicesindaco e assessore allle attività produttive Daniele Sinibaldi aprendo la conferenza di questa mattina nella sala consiliare del Comune insieme al sindaco Antonio Cicchetti e al presidente della Provincia Mariano Calisse. “Occorre ripartire in termini turistici ma anche e soprattutto in termini economici”.

Piscina di Terminillo, è la volta buona? Comune e Provincia: “Cerchiamo imprenditori che la gestiscano”
Una storia lunga e tormentata quella del Terminillo che, da tempo, tenta il rilancio nei circuiti sciistici che contano. Anni di stop e ripartenze che trovano rinnovata linfa nel nuovo bando per le concessioni sciistiche atteso per i prossimi mesi (leggi). “Quando si parla del Terminillo c’è una città intera che si mobilita perché tutti vogliono riportarla ai fasti di un tempo”, commenta il vicesindaco e assessore allle attività produttive Daniele Sinibaldi aprendo la conferenza di questa mattina nella sala consiliare del Comune insieme al sindaco Antonio Cicchetti e al presidente della Provincia Mariano Calisse. “Occorre ripartire in termini turistici ma anche e soprattutto in termini economici”. LA PISCINA – Detto già molto, nei giorni scorsi, sul percorso aperto dall’amministrazione comunale verso il nuovo bando per l’affidamento della concessione degli impianti, la novità di giornata è soprattutto l’annosa questione della piscina (mai usata) in località La Valletta. “Stiamo lavorando anche sulla piscina, costata 4 milioni di euro, soldi pubblici – aggiunge Calisse – Oggi che i lavori sono al 95% ci chiediamo quale sarà il futuro di questa struttura, per la quale vorremmo pubblicare una manifestazione di interesse rivolta ad imprenditori che possano prenderla in gestione, fare business. Non pretenderemo di avere un immediato ritorno come Provincia”.
UNA SINERGIA NECESSARIA – Sul tema impianti, si comincia a pianificare. “La situazione è difficile da tanti anni, per corresponsabilità di tanti ma dobbiamo rialzare la testa e l’unico modo è farlo tutti insieme senza divisioni politiche – prosegue Sinibaldi – Gli impianti sono stati la criticità più importante, negli anni non c’è stato lo sviluppo che hanno avuto altri territori. Noi ce la stiamo mettendo tutta e chiediamo uno stop alle polemiche e alle accuse che, di volta in volta, venivano rivolte a questo o a quel soggetto privato”.
AL PASSO COI TEMPI – Con la delibera 231 la Giunta ha fornito, di fatto, un atto di indirizzo tramite il quale operare con la complicità della scadenza delle concessioni sulle Carbonaie, una delle due piste di discesa del Terminillo. La legge che regola la concessione attuale è stata elaborata nel 1983 e non risponde più alle esigenze del territorio e a quelle delle leggi attuali in materia di appalti pubblici e trasparenza: “È una gara complessa che richiederà un tempo tecnico preciso e alcuni criteri fondamentali – assicura il vicesindaco Sinibaldi – Gli impianti sono privati ed oggetto di investimento di un gestore – quello attuale – che, qualora decidesse di non partecipare o perdere la gara, avrà diritto ad un indennizzo. Necessaria, dunque, la ricognizione e la stima preliminare di tutto ciò che è – ed è stato – necessario al funzionamento dell’impianto.
IL GESTORE UNICO – L’idea è quella di un “Gestore Unico” che si impegni nella direzione di un futuro consorzio, altrettanto unico, nell’ottica di una politica di Ski Pass uniforme. Stiamo anche lavorando con la Regione per il recupero definitivo del Palazzo del Turismo”.
IL SEQUESTRO CALISSE E L’IMPEGNO CRUCIALE DELLA REGIONE – “All’indomani della mia elezione, Daniele mi ha quasi sequestrato per sottopormi il progetto TSM (Terminillo Stazione Montana, ndr) – scherza Calisse – e subito ci siamo messi a lavoro, stringendo i tempi e riaffidando i progetti, ma soprattutto concordando disciplinari tecnici che ci dessero una scaletta precisa per ottenere la scheda tecnica e la planimetria generale degli interventi. Entro la settimana prossima tutti i progettisti consegneranno le loro proposte per arrivare, entro la fine di febbraio, a concordare in Regione tutte le fasi istruttorie dei progetti. Ho trovato grande supporto in Regione, l’assessore Di Berardino ci ha veramente affiancato aprendoci tutto gli uffici”. L’impegno economico della Regione è stato confermato in bilancio: 20 milioni di euro, l ‘80% nel 2019 e il restante per il bilancio 2020/2021.
I MALUMORI DEGLI ABITANTI – Concessioni, rilancio turistico, economia non bastano però a sedare gli animi di chi il Terminillo lo abita: “Va bene il rilancio delle piste, ma voglio sottolineare l’abbandono spaventoso nel quale viviamo – commenta una residente presente in sala – Vorrei sapere se il Comune è interessato ad investire per migliorare la normale manutenzione. È un degrado che deprezza i nostri immobili. Si sta sgretolando tutto”. Secca la risposta del sindaco Cicchetti: “I problemi vengono portati all’esasperazione. In Italia manchiamo di cultura della manutenzione. È necessaria un’inversione di tendenza sul piano culturale, il lavoro è ancora enorme, ne siamo coscienti”.
(di Chiara Pallocci)

NUOVA STAGIONE DI RILANCIO

TERMINILLO, COMUNE E PROVINCIA PER UNA NUOVA STAGIONE DI RILANCIO
Si è da poco concluso, presso la Sala consiliare del Comune di Rieti, un incontro pubblico sulla situazione del Terminillo che ha riscosso una grande attenzione e partecipazione. Il Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, il vicesindaco di Rieti, Daniele Sinibaldi, e il Presidente della Provincia di Rieti, Mariano Calisse, hanno relazionato sull’importante lavoro che si sta mettendo in campo, a partire dalla situazione dell’impiantistica fino ad arrivare alla manutenzione e allo sblocco di situazione da tempo in stallo come il Palazzo del Turismo e la Piscina.

TERMINILLO, COMUNE E PROVINCIA PER UNA NUOVA STAGIONE DI RILANCIO
Si è da poco concluso, presso la Sala consiliare del Comune di Rieti, un incontro pubblico sulla situazione del Terminillo che ha riscosso una grande attenzione e partecipazione. Il Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, il vicesindaco di Rieti, Daniele Sinibaldi, e il Presidente della Provincia di Rieti, Mariano Calisse, hanno relazionato sull’importante lavoro che si sta mettendo in campo, a partire dalla situazione dell’impiantistica fino ad arrivare alla manutenzione e allo sblocco di situazione da tempo in stallo come il Palazzo del Turismo e la Piscina.

“Siamo qui a dirvi che finalmente sul Terminillo si lavora in maniera unitaria e a chiedervi di dare una mano, tutti insieme – ha detto il Vicesindaco, Daniele Sinibaldi, esponendo i dettagli della delibera di indirizzo per il rinnovo delle concessioni degli impianti (numero 231 del 2018 disponibile sull’Albo Pretorio del Comune al sito http://albopretorio.insielmercato.it/AlboRieti/home.html) – c’è bisogno di tutti perché siamo chiamati davvero a rilanciare il Terminillo come strumento di ripresa dell’intero territorio circostante e di attrazione per investimenti che possono arrivare anche dall’esterno. Noi ce la stiamo mettendo tutta e chiediamo uno stop alle polemiche e alle accuse che, di volta in volta, venivano rivolte a questo o a quel soggetto pubblico e privato. Per quanto riguarda gli impianti, stiamo finalmente mettendo mano ad un percorso che ci porterà, a valle di un sereno confronto che verrà compiuto con l’attuale gestore e con tutti gli stakeholder della montagna, a regolamentare finalmente il tema delle concessioni. In attesa che anche la partita sul progetto TSM si sblocchi, grazie a significativi passi avanti compiuti dalla Provincia del Presidente Calisse e ad una ritrovata disponibilità e unità d’intenti con la Regione Lazio, anche grazie al lavoro dell’assessore Claudio Di Berardino. La nuova logica che la nostra Amministrazione comunale ha sposato e promuove è quella di un lavoro comprensoriale, con il coinvolgimento di tutti i Comuni e di tutte le realtà che operano sul Terminillo, al fine di favorire lo sviluppo economico e il rilancio turistico per 365 giorni l’anno”.
“Confido in una soluzione positiva per il progetto TSM – ha annunciato il Presidente della Provincia, Mariano Calisse – non è più il tempo di cercare responsabilità per i problemi del passato ma bisogna guardare avanti e puntare ai risultati. Entro una settimana i progettisti consegneranno il materiale, modificato secondo le prescrizioni della Regione Lazio, dopodiché entro febbraio i valutatori presenteranno gli elaborati. A quel punto andremo in Regione per concordare fasi e tempi della nuova istruttoria per la Valutazione di Impatto Ambientale che, ci auguriamo, possa concludersi positivamente nel giro di qualche mese per appaltare finalmente i lavori entro l’anno. Stiamo lavorando anche sulla Piscina, costata 4 milioni di euro, per la quale vorremmo pubblicare una manifestazione di interesse rivolta ad imprenditori che possano prenderla in gestione”.
“Come Comune di Rieti abbiamo scelto, non solo di lavorare finalmente ad una logica di promozione e sviluppo del Terminillo in chiave comprensoriale ma anche, per quanto ci riguarda, di regolamentare il tema delle concessioni. Ciò, però, che più ci preme è avviare una nuova stagione di speranza sul Terminillo – ha concluso il Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti – che possa vedere il contributo di tutti e favorire investimenti e attenzione esterna. Abbiamo una dura competizione da giocare con altri territori ma, pur essendo consapevoli dell’enorme difficoltà delle sfide che abbiamo di fronte, siamo convinti di potercela fare”.

 

https://www.formatrieti.it/terminillo-comune-e-provincia-una-nuova-stagione-di-rilancio

Focus con Comune e Provincia Rieti

Rieti, rilancio del Terminillo a partire dalla gestione degli impianti: focus con Comune e Provincia Rieti
Il rinnovo delle concessioni per la gestione degli impianti, i progetti da redigere e far approvare per sviluppare Terminillo Stazione Montana, il destino della piscina di Pian de Valli e il dialogo da rafforzare con abitanti, realtà associative e portatori di interesse del Terminillo.

Rieti, rilancio del Terminillo a partire dalla gestione degli impianti: focus con Comune e Provincia Rieti
Il rinnovo delle concessioni per la gestione degli impianti, i progetti da redigere e far approvare per sviluppare Terminillo Stazione Montana, il destino della piscina di Pian de Valli e il dialogo da rafforzare con abitanti, realtà associative e portatori di interesse del Terminillo.

Questi i temi affrontati nell’affollatissima conferenza stampa convocata questa mattina nell’aula consiliare del Comune, partecipata da operatori commerciali, rappresentanti di associazioni di categoria e abitanti del Terminillo, con il sindaco di Rieti Antonio Cicchetti, il vicesindaco Daniele Sinibaldi e il presidente della Provincia Mariano Calisse impegnati a sciogliere i nodi sul rilancio del Terminillo e sul destino dei progetti non ancora approvati per la nascita di Terminillo Stazione Montana.