Parco giochi Terminillo 2014

Torna finalmente fruibile il parco giochi del Terminillo
TERMINILLO – «L’amministrazione comunale, attraverso un’operazione congiunta condotta dal sindaco Simone Petrangeli, dall’assessore alle Manutenzioni e Sport, Alessandro Mezzetti, e dal consigliere con delega al Terminillo, Simone Munalli, a partire da oggi ha reso fruibile il parco giochi di Terminillo, atteso da anni dai residenti e dai turisti».

Torna finalmente fruibile il parco giochi del Terminillo
TERMINILLO – «L’amministrazione comunale, attraverso un’operazione congiunta condotta dal sindaco Simone Petrangeli, dall’assessore alle Manutenzioni e Sport, Alessandro Mezzetti, e dal consigliere con delega al Terminillo, Simone Munalli, a partire da oggi ha reso fruibile il parco giochi di Terminillo, atteso da anni dai residenti e dai turisti».

Lo rende noto l’amministrazione comunale in un comunicato. «Provvisoriamente – si legge nel comunicato – l’area destinata ai giochi è stata allestita, di concerto con la parrocchia che ha gentilmente concesso gli spazi necessari, vicino alla chiesa di San Francesco. In accordo con la Provincia di Rieti la stessa area giochi, non appena verrà chiuso il cantiere e bonificata l’intera area, traslocherà a ridosso della piscina de La Valletta dove sono previsti anche campi da gioco e un’area a verde pubblico attrezzato. Il parco giochi voluto e realizzato dall’amministrazione comunale punta in particolare a soddisfare le esigenze del turismo per famiglie».

Qualche giorno fa l’assessore Mezzetti ha compiuto un sopralluogo presso il campo d’altura di Terminillo apprezzando la presenza di molti sportivi e squadre della Capitale impegnate nella preparazione atletica, tra cui il Fiumicino serie D, e di altri gruppi di atleti che finalmente hanno ritrovato il complesso sportivo fruibile e in ottime condizioni, anche grazie all’accordo di collaborazione formalizzato con la Fidal e il Consorzio Smile.

 

Festa della Pecora alla Brace – I Edizione

Festa della Pecora alla Brace – I Edizione
17 Ago 2014
Pian di Rosce, strada per il Terminillo, Rieti, RI
Siamo lieti di invitarvi alla prima edizione della Festa della pecora alla brace! Cibi sani e gustosi, tipici della nostra montagna, buon vino, il tutto immersi nella natura del Terminillo!

Festa della Pecora alla Brace – I Edizione
17 Ago 2014
Pian di Rosce, strada per il Terminillo, Rieti, RI
Siamo lieti di invitarvi alla prima edizione della Festa della pecora alla brace! Cibi sani e gustosi, tipici della nostra montagna, buon vino, il tutto immersi nella natura del Terminillo!
tratto da http://vivilazio.it/eventi

Bene il concorso nazionale di fotografia

Terminillo, bene il concorso nazionale di fotografia
Lusinghiero risultato raggiunto per la seconda edizione
L’associazione culturale Rieti Ieri ed Oggi, in collaborazione con il Liceo Artistico Antonino Calcagnadoro di Rieti e la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (FIAF), con il patrocinio  dell’ASL di Rieti, dell’Astor Club onlus di Roma, del CAI di Rieti, del Circolo fotografico di Rieti, del Coordinamento dei Fotografi della Provincia di Rieti, del Nordic Walking del Terminillo, ha contato un notevole quantità di concorrenti al concorso organizzato da Luigi Bernardinetti, ideatore e realizzatore dello stesso.

Terminillo, bene il concorso nazionale di fotografia
Lusinghiero risultato raggiunto per la seconda edizione
L’associazione culturale Rieti Ieri ed Oggi, in collaborazione con il Liceo Artistico Antonino Calcagnadoro di Rieti e la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (FIAF), con il patrocinio  dell’ASL di Rieti, dell’Astor Club onlus di Roma, del CAI di Rieti, del Circolo fotografico di Rieti, del Coordinamento dei Fotografi della Provincia di Rieti, del Nordic Walking del Terminillo, ha contato un notevole quantità di concorrenti al concorso organizzato da Luigi Bernardinetti, ideatore e realizzatore dello stesso.

I 55 partecipanti all’evento, arrivati da tutta l’Italia e dall’estero, ma soprattutto dalla provincia di Rieti, hanno presentato circa 200 immagini, ed hanno creato non poco imbarazzo agli 11 membri della Giuria, i quali riunitisi il 9 agosto scorso, hanno dovuto scegliere le migliori foto da premiare.
Alcune di queste rivestono caratteristiche non comuni, o addirittura presentano elementi di notevole richiamo, non solo turistico o naturalistico, che facilmente si riscontra nel nostro comprensorio montano, ma anche carattere di forte denuncia alle autorità politiche ed amministrative locali.
I primi classificati nelle varie tematiche previste dal regolamento, sono:
1° premio assoluto: Virginio Fiori di Rieti.
Primavera al Terminillo, 1°, 2° e 3°  classificati: Simone Mostarda di Poggio Bustone, Pierluigi Renzi di Contigliano, Italo Beltrano di Rieti.
Estate al Terminillo,  1°, 2° e 3°  classificati: Serena Nitrola di Perugia, Luigi Carocci di Rieti, Domenica Giaco di Milazzo (ME).
Autunno al Terminillo, 1°, 2° e 3°  classificati: Francesco Gentile di Roma, Angelo Marsini di Collalto Sabino, Ginevra Brogini di Roma.
Inverno al Terminillo, 1°, 2° e 3°  classificati: Angelo Marsini di Collalto Sabino, Fabio Biscetti di Terni, Umberto Nave di Sora (FR).
Bianco e Nero, 1°, 2° e 3°  classificati: Roberto Cocco di Rieti, Giulia Stacchiotti di Contigliano, Sergio Cecchini di Faleria (VT).
Foto eseguite con cellulari: 1°, 2° e 3°  classificati: Christian Arbuatti di Rieti, Ginevra Brogini di Roma, Simonetta Tarquini di Rieti.
Elaborazioni, 1°, 2° e 3°  classificati: Luigi Carocci di Rieti, Giulia Stacchiotti di Contigliano, Antonio Severoni di Rieti.
Migliore tramonto: Elisabetta Deias di Terni.
La Giuria lo ha voluto inoltre assegnare un premio speciale ai giovani Giulia Moscatelli di Orbetello (GR) e ad Andrea Gregori del Terminillo che congiuntamente hanno presentato una tipologia fotografica totalmente inedita, la quale sicuramente susciterà commenti vari ed opinioni piacevoli per i soggetti rappresentati nelle loro immagini. L’inaugurazione della mostra c’è stata oggi 12 agosto, alle ore 18:00 in via dei Villini, presso il Palazzo del Turismo del Terminillo.
L’esposizione rimarrà aperta tutti i giorni fino al 31 agosto stesso. Durante la mostra, che potrà essere visitata dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 20:00. gli stessi visitatori potranno esprimere un proprio giudizio, che sarà valido per conferire un premio speciale all’opera più segnalata di visitatori stessi.

 

Giornata della riconoscenza

Ieri al Terminillo la “Giornata della riconoscenza”
Nell’ambito dei festeggiamenti del 50esimo anniversario della consacrazione del Tempio votivo dedicato a San Francesco Patrono d’Italia, si è vissuta la giornata della riconoscenza.
Riconoscenza agli operai che hanno lavorato nel cantiere della costruzione del Tempio terminillese (1949-1964), ai quali è stato consegnato un diploma di benemerenza, nella consapevolezza che le grandi opere progettate e sostenute da grandi uomini, sono state realizzate con la fatica, il sudore, la tenacia di uomini semplici, ma laboriosi, il cui nome non finirà mai sui libri di storia o sulle cronache ufficiali. Il diploma scritto e firmato dal parroco è stato consegnato ai lavoratori che si è riusciti a reperite, da S.E. il prefetto di Rieti Dott.sa Chiara Marolla.

Ieri al Terminillo la “Giornata della riconoscenza”
Nell’ambito dei festeggiamenti del 50esimo anniversario della consacrazione del Tempio votivo dedicato a San Francesco Patrono d’Italia, si è vissuta la giornata della riconoscenza.
Riconoscenza agli operai che hanno lavorato nel cantiere della costruzione del Tempio terminillese (1949-1964), ai quali è stato consegnato un diploma di benemerenza, nella consapevolezza che le grandi opere progettate e sostenute da grandi uomini, sono state realizzate con la fatica, il sudore, la tenacia di uomini semplici, ma laboriosi, il cui nome non finirà mai sui libri di storia o sulle cronache ufficiali. Il diploma scritto e firmato dal parroco è stato consegnato ai lavoratori che si è riusciti a reperite, da S.E. il prefetto di Rieti Dott.sa Chiara Marolla. Riconoscenza anche a Padre Riziero Lanfaloni, primo parroco di Terminillo è ideatore e tenace fautore del “templum pacis”. Il signor Sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, ha scoperto la targa con la quale il piazzale antistante il Tempio di Terminillo viene intitolato a Padre Riziero.
La duplice cerimonia è stata incorniciata dalla proiezione di un filmato d’epoca con riprese dei lavori del cantiere dell’erigendo tempio in onore di San Francesco e da un memorabile concerto d’organo del maestro Luca di Donato, il quale, improvvisando ha commentato con sensibilità e maestria il cantico delle creature che Francesco, ormai quasi cieco, ha lasciato all’umanità come un inno di incomparabile bellezza letteraria e profondissimo spirito religioso.
Significativo il concorso di popolo che ha riempito prima il salone parrocchiale, che il 22 agosto sarà ufficialmente intitolato all’on. Filippo Micheli, uno dei più convinti sostenitori e benefattori di P. Riziero, poi ha affollato il piazzale della chiesa e infine si è riversata il chiesa per ascoltare dalle labbra della prof. Manuela Marinelli l’illustrazione dei manufatti artistici che impreziosiscono la chiesa di Terminillo che già, solo dal punto di vista architettonico, è tra le chiese moderne, un’aula liturgica di rara bellezza, capace di mediare con garbo e finezza il senso del sacro.
Attenzione e commozione da parte di tutti, autorità militari e civili, tra cui i sindaci il cui territorio insiste sul Terminillo, paesani e turisti, i familiari di padre Riziero, parenti ed amici degli operai cui è stato dato il giusto riconoscimento, tutti si sono raccolti per offrire il loro tributo di riconoscenza a uomini la cui intraprendenza, la cui passione e la cui fatica hanno lasciato un segno tangibile di cui oggi tutti dalle vette del centro d’Italia giustamente possono andar fieri.

Parco Giochi al Terminillo

Parco Giochi

Determine di Impegno     Data atto:     04-08-2014     
Servizio proponente:     Servizio Verde Pubblico ed Ambiente e rifiuti     Periodo pubblicazione:     05-08-2014  /  20-08-2014
Descrizione:     Fornitura con posa in opera di attrezzature ludiche per un parco giochi a Terminillo – affidamento alla Ditta HOLZHOF di Mezzolombardo (TN) per l’importo di ¿ 13.395,60. CIG: Z30105FA37

scarica PDF

Terminillo è in festa

Terminillo è in festa per i 50 anni della sua chiesa
A padre Riziero che fondò la parrocchia dedicata una piazza
RIETI – Terminillo festeggia i 50 anni della dedicazione del suo «Tempio votivo» a San Francesco, ricordando padre Riziero Lanfaloni, che quel tempio lo volle e lo costruì con un piglio e dei risultati oggi impensabili. Domani pomeriggio, al frate conventuale di Foligno che nel giugno del 1948 salì al Terminillo per impiantare una parrocchia che non c’era verrà dedicata la piazza antistante la chiesa. Un filmato d’epoca ne ricorderà l’epica realizzazione e su iniziativa dei monaci che oggi animano la comunità, saranno presenti gli operai che parteciparono alla costruzione, tra il 1949 – l’anno della posa della prima pietra – e il 1964, quando il tempio fu consacrato dall’arcivescovo dell’Aquila Stella.

Terminillo è in festa per i 50 anni della sua chiesa
A padre Riziero che fondò la parrocchia dedicata una piazza
RIETI – Terminillo festeggia i 50 anni della dedicazione del suo «Tempio votivo» a San Francesco, ricordando padre Riziero Lanfaloni, che quel tempio lo volle e lo costruì con un piglio e dei risultati oggi impensabili. Domani pomeriggio, al frate conventuale di Foligno che nel giugno del 1948 salì al Terminillo per impiantare una parrocchia che non c’era verrà dedicata la piazza antistante la chiesa. Un filmato d’epoca ne ricorderà l’epica realizzazione e su iniziativa dei monaci che oggi animano la comunità, saranno presenti gli operai che parteciparono alla costruzione, tra il 1949 – l’anno della posa della prima pietra – e il 1964, quando il tempio fu consacrato dall’arcivescovo dell’Aquila Stella. La prefetto, Chiara Marolla, consegnerà loro un diploma d’onore in quanto protagonisti umili ma decisivi di una storia esaltante, tutta da leggere sulle pagine del libro di Tonino Cipolloni sulla «Montagna di Roma». Il 18 settembre del ’49 fu posta la prima pietra, giunta da Assisi. Un ruolo decisivo nella realizzazione del tempio l’ebbe l’Aeronautica Militare; nel 1956 fu costruito il campanile, nel 1959 venne sistemato il piazzale e nel 1960 l’Unione delle Camere di commercio del Lazio donò la campana grande, nel 1964 la consacrazione. Padre Riziero non fu esattamente quel «fraticello» che apparve al comandante del distaccamento dell’Aeronautica Elio Lelli il 5 giugno del 1948: i tanti che lo conobbero ricordano una personalità forte, un protagonista della vita rutilante degli anni d’oro del Terminillo, che lasciò nel 1982, due anni prima della sua morte. Gli furono almeno risparmiati gli anni del declino della montagna, alla quale con la costruzione del Tempio Votivo impresse davvero un segno del suo passaggio.
Un volume d’arte – a cura di Luca Scolari e Manuela Marinelli, finanziato dalla Fondazione Varrone – ne svela i tesori e sarà presentato lunedì 18 agosto alle 16,30. E il 22 agosto alle 11,30 sarà ancora festa per la dedicazione della chiesa.

MESSA PER RICORDARE

A TERMINILLO LA TRADIZIONALE MESSA PER RICORDARE IL VENERABILE MASSIMO RINALDI
Domenica prossima, 10 agosto, alle ore 12 al piazzale di Campoforogna al Monte Terminillo si terrà il consueto appuntamento organizzato dal’Istituto Massimo Rinaldi per ricordare la figura e il pensiero del Venerabile, missionario scalabriniano e Vescovo di Rieti dal 1924 al 1941, di cui è in corso il processo di canonizzazione. La Santa Messa sarà officiata da monsignor Giovanni Maceroni, presidente dell’Istituto storico “Massimo Rinaldi” di Rieti, concelebrante Don Jaroslaw Krzewicki, vicario generale della Diocesi di Rieti.

A TERMINILLO LA TRADIZIONALE MESSA PER RICORDARE IL VENERABILE MASSIMO RINALDI
Domenica prossima, 10 agosto, alle ore 12 al piazzale di Campoforogna al Monte Terminillo si terrà il consueto appuntamento organizzato dal’Istituto Massimo Rinaldi per ricordare la figura e il pensiero del Venerabile, missionario scalabriniano e Vescovo di Rieti dal 1924 al 1941, di cui è in corso il processo di canonizzazione. La Santa Messa sarà officiata da monsignor Giovanni Maceroni, presidente dell’Istituto storico “Massimo Rinaldi” di Rieti, concelebrante Don Jaroslaw Krzewicki, vicario generale della Diocesi di Rieti. Quello di domenica 10 è un appuntamento che, fino al 2009, si teneva al Conetto del Terminillo, quota 2108, presso il Rifugio Cai intititolato dal 1969 al Venerabile Vescovo (di cui è presente sulla facciata anche un busto bronzeo opera dello scultore reatino Bernardino Morsani) che solcò la montagna dei reatini a piedi fin dai primi anni del suo ministero episcopale, affidando, poi, nel 1933 a monsignor Benedetto Riposati la neonata pastorale del turismo, rivolta ai tanti appassionati che affollavano Terminillo.

RIAPRE IL PALAZZO DEL TURISMO

TERMINILLO, MITOLO: “RIAPRE IL PALAZZO DEL TURISMO”
“Dopo anni di chiusura e quindi di mancato utilizzo a discapito di associazioni, residenti e turisti, riapre finalmente il palazzo del turismo di Terminillo” Ad annunciarlo è il consigliere regionale reatino Daniele Mitolo “Per l’occasione la struttura tornerà di pubblica fruizione grazie alla Pro Loco e questo sarà solo un primo passo verso quella che vorrei potesse diventare una vera e propria occasione costante e non estemporanea di incontro, confronto e promozione a partire da quanti si stanno da anni battendo per il rilancio del sito montano sul quale la Regione ha deciso di investire e farlo seriamente.

TERMINILLO, MITOLO: “RIAPRE IL PALAZZO DEL TURISMO”
“Dopo anni di chiusura e quindi di mancato utilizzo a discapito di associazioni, residenti e turisti, riapre finalmente il palazzo del turismo di Terminillo” Ad annunciarlo è il consigliere regionale reatino Daniele Mitolo “Per l’occasione la struttura tornerà di pubblica fruizione grazie alla Pro Loco e questo sarà solo un primo passo verso quella che vorrei potesse diventare una vera e propria occasione costante e non estemporanea di incontro, confronto e promozione a partire da quanti si stanno da anni battendo per il rilancio del sito montano sul quale la Regione ha deciso di investire e farlo seriamente. In tal senso – chiude Mitolo – ringrazio l’assessore regionale Alessandra Sartore e le direzioni regionali di Bilancio e Patrimonio, guidata dal dott. Marco Marafini, e l’Agenzia del Turismo del dott.Gianni Bastianelli che si sono spesi con tutte le proprie energie in un percorso comunque complesso, ma che, e ne sono certo, tornerà ad essere una fondamentale risorsa dell’intero territorio”.

Ski-pass stagionale 2015-2016

Promozione Invernale (SITUAZIONE IMPANTI)

Ski-pass stagionale in prevendita 2015-2016:
Dal 1 agosto al 6 settembre EURO 272,00
Dal 7 settembre al 11 ottobre EURO 302,00
Dal 12 ottobre al 30 Novembre EURO 332,00

Promozione Invernale (SITUAZIONE IMPANTI)

Ski-pass stagionale in prevendita 2015-2016:
Dal 1 agosto al 6 settembre EURO 272,00
Dal 7 settembre al 11 ottobre EURO 302,00
Dal 12 ottobre al 30 Novembre EURO 332,00

Modalità e informazioni per l’acquisto:

– l’acquisto degli abbonamenti stagionali in promozione è vincolato alle tariffe sopra indicate;

– l’abbonamento stagionale è valido per tutta la stagione invernale 2015 2016 stimata dal 8.12.2015 al 31.03.2016.

– la chiusura e l’apertura stagionale degli impianti di risalita potrà essere anticipata e/o posticipata a discrezione della Società esercente.

L’ACQUISTO dello Ski-pass stagionale in promozione, può essere effettuato direttamente presso gli uffici della Società Funivie nel periodo sopra descritto, con il saldo dell’importo.

L’ACQUISTO può essere eseguito anche tramite vaglia postale compilato con dati personali e numero telefonico, intestato alla Società Funivia del Terminillo, Via dei Ginepri n. 2 – 02017 M. Terminillo (RI).
Lo ski-pass potrà essere ritirato presso gli uffici della società alla data di apertura degli impianti, consegnando una foto tessera.

Per ulteriori informazioni rivolgersi:
FUNIVIA DEL TERMINILLO tel. 0746/261129 (orari di ufficio) fax 0746/261129 (oltre l’orario di ufficio)
N.B.: Le agevolazioni tariffarie non sono cumulabili.

>> Mappa Impianti

Ski-pass stagionale 2014-2015

Promozione Invernale (SITUAZIONE IMPANTI)

Ski-pass stagionale in prevendita 2014-2015:
Dal 1 agosto al 7 settembre EURO 272,00
Dal 8 settembre al 12 ottobre EURO 302,00
Dal 13 ottobre al 30 Novembre EURO 332,00

Promozione Invernale (SITUAZIONE IMPANTI)

Ski-pass stagionale in prevendita 2014-2015:
Dal 1 agosto al 7 settembre EURO 272,00
Dal 8 settembre al 12 ottobre EURO 302,00
Dal 13 ottobre al 30 Novembre EURO 332,00

Modalità e informazioni per l’acquisto:

– l’acquisto degli abbonamenti stagionali in promozione è vincolato alle tariffe sopra indicate;

– l’abbonamento stagionale è valido per tutta la stagione invernale 2014 2015 stimata dal 8.12.2014 al 31.03.2015.

– la chiusura e l’apertura stagionale degli impianti di risalita potrà essere anticipata e/o posticipata a discrezione della Società esercente.

L’ACQUISTO dello Ski-pass stagionale in promozione, può essere effettuato direttamente presso gli uffici della Società Funivie nel periodo sopra descritto, con il saldo dell’importo.

L’ACQUISTO può essere eseguito anche tramite vaglia postale compilato con dati personali e numero telefonico, intestato alla Società Funivia del Terminillo, Via dei Ginepri n. 2 – 02017 M. Terminillo (RI).
Lo ski-pass potrà essere ritirato presso gli uffici della società alla data di apertura degli impianti, consegnando una foto tessera.

Per ulteriori informazioni rivolgersi:
FUNIVIA DEL TERMINILLO tel. 0746/261129 (orari di ufficio) fax 0746/261129 (oltre l’orario di ufficio)
N.B.: Le agevolazioni tariffarie non sono cumulabili.

>> Mappa Impianti