INCARICO per il Terminillo

INCARICO per il Terminillo
Determine di Impegno del Comune di Rieti
APPALTO DI SERVIZI LEGALI FINALIZZATI AL COORDINAMENTO DELLE PROCEDURE NECESSARIE PER L’AFFIDAMENTO DELLE CONCESSIONI SCADUTE E/O DEGLI IMPIANTI DISMESSI SUL MONTE TERMINILLO DI COMPETENZA DEL COMUNE DI RIETI

INCARICO per il Terminillo
Determine di Impegno del Comune di Rieti
APPALTO DI SERVIZI LEGALI FINALIZZATI AL COORDINAMENTO DELLE PROCEDURE NECESSARIE PER L’AFFIDAMENTO DELLE CONCESSIONI SCADUTE E/O DEGLI IMPIANTI DISMESSI SUL MONTE TERMINILLO DI COMPETENZA DEL COMUNE DI RIETI

– CIG Z610D1F10C – INCARICO

Per il CAI è tutto da rifare

Terminillo, CAI e Associazioni Ambientaliste: tutto da rifare
Sabato l’incontro con il Consorzio Smile sul futuro della Montagna reatina. Le associazioni chiamate a valutare il piano per lo sviluppo
«Chiamati a valutare una proposta progettuale unitaria per il comprensorio, ci siamo trovati davanti ad un progetto ancora in fase di definizione, senza le informazioni tecniche necessarie per una oggettiva valutazione. Il confronto ha messo in luce, prima ancora delle diverse visioni sulle reali possibilità di sviluppo della montagna, un iter amministrativo che non ci è apparso del tutto chiaro. Nonostante ciò, il Consorzio e le Amministrazioni locali premono invece perché in Regione vengano snellite le procedure di approvazione del progetto».

Terminillo, CAI e Associazioni Ambientaliste: tutto da rifare
Sabato l’incontro con il Consorzio Smile sul futuro della Montagna reatina. Le associazioni chiamate a valutare il piano per lo sviluppo
«Chiamati a valutare una proposta progettuale unitaria per il comprensorio, ci siamo trovati davanti ad un progetto ancora in fase di definizione, senza le informazioni tecniche necessarie per una oggettiva valutazione. Il confronto ha messo in luce, prima ancora delle diverse visioni sulle reali possibilità di sviluppo della montagna, un iter amministrativo che non ci è apparso del tutto chiaro. Nonostante ciò, il Consorzio e le Amministrazioni locali premono invece perché in Regione vengano snellite le procedure di approvazione del progetto». È quanto dichiarano il Club Alpino Italiano Lazio e sezione Rieti, Altura Lazio, European consumers, Federtrek, Forum Salviamo il Paesaggio Rieti e Provincia, Italia Nostra Rieti, LIPU Lazio, Mountain Wilderness Lazio, Post Tribù, WWF Lazio e Rieti Virtuosa a margine dell’incontro che si è tenuto sabato scorso, 25 gennaio, per iniziativa del Comune di Rieti soggetto anch’esso interessato, sul futuro del Terminillo tra il Consorzio Smile (Comuni di Leonessa, Micigliano Cantalice e Società TSM spa), CAI ed altre Associazioni Ambientaliste e di Montagna con i loro tecnici e rappresentanti.
«L’ultimo progetto preliminare presentato l’altro ieri – aggiungono le associazioni – si fonda come in precedenza sull’illusione – e sulla dipendenza – della neve, cioè che solo attraverso il vecchio modello anni 60 dello sci di pista si può fare turismo in montagna e sviluppo economico. La monocultura dello sci sulle Alpi, e sugli Appennini a maggior ragione, vive una crisi grave, e i dati CIPRA (Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi)lo comprovano. La nostra linea è un’altra e abbiamo più volte ribadito dove devono andare questi massicci investimenti per il futuro della montagna del XXI secolo: agricoltura montana, turismo a passo lento, destagionalizzazione e soprattutto esaltazione delle specificità dei nostri territori che hanno vocazioni ben diverse da quelle del solo sci da discesa».
«In merito al confronto di sabato, – spiegano – tanti sono stati gli interrogativi ancora aperti e che non hanno trovato risposta. I progettisti per esempio non hanno parlato di Parco del Terminillo, non sono riusciti a quantificare il rapporto costi-benefici dell’intero progetto, né con quali dati oggettivi viene stimato il ritorno in termini economici per il territorio. Sono emerse criticità sui dati nivometrici e meteo, sull’ampliamento degli impianti e sul riposizionamento di impianti esistenti (compresi elettrodotti). Stante ciò rimaniamo disponibili ad un sereno confronto sui dati reali e realistici, ribadendo il fatto che per noi lo sviluppo del comprensorio si fonda su assunti diversi e prevede strategie che maggiormente rispondono alle sfide che una nuova condizione socio-economica italiana e europea ci prospetta. Siamo per la sistemazione e ammodernamento degli impianti esistenti. Non è sostenibile l’investimento economico nell’ampliamento ulteriore del bacino sciistico. Il settore dello sci da discesa stagna in alcuni comprensori alpini, e in altri è in crisi perché si è ridotta la domanda di pratica di sci da discesa legata all’invecchiamento e alla diminuzione del popolo degli sciatori, tanto che in molti comprensori è tangibile lo sforzo di sviluppare metodi alternativi di fruizione dei territori innevati attraverso sentieri di neve battuta e potenziando i percorsi per il fondo e per le ciaspole. I cambiamenti climatici (aumento delle temperature medie di anno in anno) influenzano le scelte future di investimento economico e comprometteranno la funzionalità degli impianti stessi,anche a innevamento programmato (Conferenza sul clima Roma 2007). Nei prossimi trent’anni avremo inverni più caldi e più piogge, il territorio italiano già fragile ne soffrirà e le comunità ne pagheranno le spese».
«Siamo convinti che i dati da noi rappresentati durante l’incontro dimostrino che il Monte Terminillo non potrà competere con le poche stazioni sciistiche dell’Appennino ancora in attività. Il Terminillo deve la sua potenzialità di sviluppo alla sua diversità di ambienti naturali ben conservati. In tempi di crisi – concludono le associazioni – un progetto di sviluppo economico basato in modo prevalente su nuovi impianti sciistici non ci appare infatti sostenibile e troppo orientato perché il turismo montano non può dipendere da un solo fattore: la neve».

Consorzio Smile incontra le Istituzioni

Terminillo, il Consorzio Smile incontra le Istituzioni
A breve la presentazione del progetto di sviluppo comprensoriale “Terminillo Stazione Montana – Turismo sostenibile”
Ieri, nella sala riunioni messa a disposizione dalla Cassa di Risparmio di Rieti, il Presidente del Consorzio Smile, Paolo Trancassini, e i delegati dei Comuni associati (Leonessa, Micigliano, Cantalice), oltre al Comune di Rieti e all’Amministrazione Provinciale, hanno incontrato l’Assessore regionale alle Infrastrutture e all’Ambiente, Fabio Refrigeri e il Consigliere regionale, Daniele Mitolo. Sebbene impegnato a Roma, anche il deputato reatino Fabio Melilli non ha voluto rinunciare all’incontro collegandosi telefonicamente e portando il suo contributo.

Terminillo, il Consorzio Smile incontra le Istituzioni
A breve la presentazione del progetto di sviluppo comprensoriale “Terminillo Stazione Montana – Turismo sostenibile”
Ieri, nella sala riunioni messa a disposizione dalla Cassa di Risparmio di Rieti, il Presidente del Consorzio Smile, Paolo Trancassini, e i delegati dei Comuni associati (Leonessa, Micigliano, Cantalice), oltre al Comune di Rieti e all’Amministrazione Provinciale, hanno incontrato l’Assessore regionale alle Infrastrutture e all’Ambiente, Fabio Refrigeri e il Consigliere regionale, Daniele Mitolo. Sebbene impegnato a Roma, anche il deputato reatino Fabio Melilli non ha voluto rinunciare all’incontro collegandosi telefonicamente e portando il suo contributo. Durante la riunione, dal taglio molto concreto e operativo, sono state definite le azioni che il Consorzio attiverà nei prossimi mesi, a partire dalla presentazione alla Regione Lazio del progetto di sviluppo comprensoriale “Terminillo Stazione Montana – Turismo sostenibile” e il conseguente avvio della procedura di valutazione d’impatto ambientale, propedeutica alla realizzazione dei nuovi impianti e delle nuove infrastrutture logistiche. L’Assessore Refrigeri e il Consigliere Mitolo hanno confermato il loro personale sostegno a facilitare l’iter burocratico rilevando come il progetto comprensoriale sia stato già condiviso con le direzioni regionali competenti (Ambiente e Trasporti) e ritenuto valido ed equilibrato in termini ambientali, oltre che ben strutturato dal punto di vista dell’impatto socio-economico.
Altro tema in discussione sono state le iniziative da porre in campo per rilanciare l’immagine dell’offerta turistica e ambientale del Terminillo. In tal senso Refrigeri ha assicurato che la provincia di Rieti e in particolare Terminillo già si annovera fra i punti di forza più evocativi che caratterizzeranno le iniziative promozionali che la Regione porrà in essere in vista dell’Expo 2015. E’ stato anche affrontato il tema della gestione degli impianti, puntualizzando le tappe che porteranno alla gestione unitaria da parte del Consorzio. In questo quadro si è evidenziato lo sforzo organizzativo e finanziario che dovrà essere messo in campo dai Comuni nel periodo di start up del progetto di rilancio.
E’ stato quindi stabilito che da subito si attiveranno tutti i canali di finanziamento previsti per il rilancio economico del territorio ed evidenziato come, a regime, il Turismo montano possa trasformarsi nella realtà imprenditoriale più significativa per il territorio, sia in termini occupazionali che di indotto. Non a caso il Presidente del Consorzio, Trancassini, ha voluto discutere di questo tema nella sede della Cassa di Risparmio di Rieti. Sono stati confermati, infine, tutti gli incontri tematici che si terranno con le parti sociali, le associazioni ambientaliste, le associazioni di categoria e con la Fondazione Varrone.
All’incontro erano presenti Fabio Refrigeri (Assessore Infrastrutture e Ambiente Regione Lazio), Daniele Mitolo (Consigliere Regionale), Paolo Trancassini (Sindaco Leonessa e Presidente Consorzio Smile), Giancarlo Felici (Commissario straordinario Provincia di Rieti), Emanuela Pariboni (Vicesindaco Comune di Rieti), Simone Munalli (Consigliere con delega al Terminillo Comune di Rieti), Vito Paciucci (Assessore Comune di Leonessa), Emiliano Salvati (Assessore Comune di Micigliano), Loris Casadei (Consigliere Comune di Micigliano), Evasio Eleuteri (Consigliere con delega al Terminillo Comune di Cantalice), Marco Ridolfi (A.D. società TSM socio Consorzio Smile), Francesco Vecchi (Cariri), Fabio Orlandi (Direttore tecnico Consorzio Smile) e Carlo Abbruzzese (Dirigente Provincia di Rieti).

Atleti Special Olympics

Special Olympics TerminilloDomenica sulle ciaspole per gli Atleti Special Olympics
La neve del Terminillo è ancora una volta amica degli Atleti Special Olympics. Domenica 26 gennaio sarà all’insegna dello sport e del divertimento, con ritrovo alle 9.30 nel piazzale antistante l’Hotel Togo. E’ già scattato il conto alla rovescia per la “ciaspolata” che scalderà i muscoli in vista del grande evento ormai alle porte: i venticinquesimi Giochi Nazionali Invernali, in programma al Sestriere dal 2 al 7 febbraio. Un allenamento guidato dal tecnico regionale Enrico Faraglia che accompagnerà Atleti provenienti da Rieti e Roma sulla pista dei Cinque Confini.

Special Olympics TerminilloDomenica sulle ciaspole per gli Atleti Special Olympics
La neve del Terminillo è ancora una volta amica degli Atleti Special Olympics. Domenica 26 gennaio sarà all’insegna dello sport e del divertimento, con ritrovo alle 9.30 nel piazzale antistante l’Hotel Togo. E’ già scattato il conto alla rovescia per la “ciaspolata” che scalderà i muscoli in vista del grande evento ormai alle porte: i venticinquesimi Giochi Nazionali Invernali, in programma al Sestriere dal 2 al 7 febbraio. Un allenamento guidato dal tecnico regionale Enrico Faraglia che accompagnerà Atleti provenienti da Rieti e Roma sulla pista dei Cinque Confini. Una volta tolte le racchette da neve, poi, tutti a pranzo per assaggiare le specialità della cucina locale.
“Abbiamo allargato l’invito a partecipare alla ciaspolata a tutti i team locali e agli amici del nostro movimento – spiega il direttore provinciale di Special Olympics Rieti, Morena De Marco – per noi è una grande soddisfazione ospitare Atleti, tecnici, dirigenti, familiari e fan di Special sulla neve del Terminillo: trascorreremo una domenica tra amici e ci lasceremo contagiare dall’energia dei nostri Atleti, ormai sempre più a loro agio anche nelle discipline invernali”.

Terminillo, torna la neve impianti riaperti per lo sci

Terminillo, torna la neve impianti riaperti per lo sci
RIETI – Con le precipitazioni dei giorni scorsi, riaprono gli impianti da sci al Terminillo. Da domani, venerdì 24 gennaio, sono nuovamente riaperti gli impianti dello sci. In particolare, da questa mattina, tornano in funzione il tappeto Togo, le Carbonaie, la seggiovia quadriposto Terminilluccio e le relative piste Cinzano, Giusti e Ramazzotti.

Video registrato al TERMINILLO

Video registrato al TERMINILLO

“Smoke and Vanilla” è il primo singolo estratto dal nuovo album degli Indian Leaf.

guardalo ….

Video registrato al TERMINILLO

“Smoke and Vanilla” è il primo singolo estratto dal nuovo album degli Indian Leaf.

guardalo ….

Componenti Band:
Voce: Alessio Simonetti
Chitarre: Nicolò Faraglia, Luca Domenici
Basso: Angelo Nobili
Batteria: Pierluigi Foschi
Tastiere: Bruno Maria Piergentili

Riprese: Ludovica Fioravanti
Montaggio: Stefano Giuliani
Attori: Simona Elena Grigore, Antonello D’Angeli, Nicolò Francesco Faraglia
Sceneggiatura: Gioia Tarani

Facebook: https://www.facebook.com/indianleaf.o…
Twitter: https://twitter.com/Indian_Leaf

 

Terni e Rieti per il Terminillo

Terni e Rieti, primi passi per il progetto Civiter: nuovi collegamenti treno-bus per il Terminillo
I sindaci sono fiduciosi, Di Girolamo: «Puntiamo a creare sentieri comuni», Petrangeli: «Dalla crisi o si esce insieme oppure non si esce»
Il sindaco di Terni Leopoldo di Girolamo definisce il progetto Civiter «non un semplice protocollo d’intesa, ma un vero e proprio progetto comune tra le due città più vicine, che sono Terni e Rieti». Dopo la recente inaugurazione della galleria che accorcerà le distanze fra le due città, da domenica 19, saranno in funzione i nuovi collegamenti treno-bus tra Terni e il Terminillo.

Terni e Rieti, primi passi per il progetto Civiter: nuovi collegamenti treno-bus per il Terminillo
I sindaci sono fiduciosi, Di Girolamo: «Puntiamo a creare sentieri comuni», Petrangeli: «Dalla crisi o si esce insieme oppure non si esce»
Il sindaco di Terni Leopoldo di Girolamo definisce il progetto Civiter «non un semplice protocollo d’intesa, ma un vero e proprio progetto comune tra le due città più vicine, che sono Terni e Rieti». Dopo la recente inaugurazione della galleria che accorcerà le distanze fra le due città, da domenica 19, saranno in funzione i nuovi collegamenti treno-bus tra Terni e il Terminillo.

IL PONTE E LA GALLERIA
Il progetto ‘Civiter’ punta a «creare sentieri comuni – ha spiegato il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo – facendo leva sulle eccellenze territoriali, utilizzando come asse Roma. Sfruttando le politiche della capitale si potranno portare nelle nostre città grandi fattori di sviluppo». In tutto questo sarà fondamentale, inoltre «il porto di Civitavecchia che è il più grande scalo per le crociere del Mediterraneo. Con questa iniziativa si candida a diventare anche il porto dell’Italia di mezzo, dando nuovo slancio ai traffici merci e container, offrendo a Viterbo, Terni e Rieti lo sbocco sul mare di cui si è sempre parlato e che non hanno mai avuto».

GUARDA L’INTERVISTA A LEOPOLDO DI GIROLAMO
Le eccellenze Il processo di rigenerazione avviato dai comuni di Rieti e Terni «si muove nell’ottica di una comune valorizzazione turistica – è intervento il sindaco di Rieti Simone Petrangeli – come fattore strategico di sviluppo e di attrattività, puntando sulle valenze ambientali e storico culturali dei due territori e sulla complementarità delle due realtà urbane. Il territorio compreso tra le due provincie, infatti, pur forte di una popolazione di oltre 200.000 abitanti, diversamente da altre realtà italiane, si presenta quale area di grande pregio ambientale e meta turistica particolarmente interessante per le numerose eccellenze, quali il sistema del Terminillo, il parco del Velino, la cascata delle Marmore, i numerosi bacini naturali e artificiali, i borghi medievali, i santuari francescani e i centri storici».
Terni-Terminillo Verranno utilizzate la già esistente linea ferroviaria che collega Terni con Rieti e quella degli autobus che collegano la stazione di Rieti con il monte Terminillo. «Le uniche modifiche sono state fatte ad alcuni orari in modo da far combaciare le due tratte», ha spiegato Petrangeli. «Lo scopo principale del progetto è quello di permettere agli sportivi ternani di poter venire a sciare senza dover prendere la propria auto, spostandosi grazie ai due mezzi e con un unico biglietto. Ma non solo, anche chi abita nelle zone limitrofe, potrà recarsi a Terni, lasciare la propria auto ed andare a Terminillo con i mezzi». I servizi saranno in funzione da domenica prossima e saranno attivi tutto l’anno, ma «per ora non abbiamo organizzato una campagna pubblicitaria – ha detto Di Girolamo – e quindi gli orari saranno disponibili nel sito del comune di Terni e in quello del Comune di Rieti».

GUARDA L’INTERVISTA A SIMONE PETRANGELI
Progetti futuri La città di Rieti «crede molto nella collaborazione con Terni – ha aggiunto il sindaco Simone Petrangeli – infatti, oltre a questo primo progetto in partenza, abbiamo messo in piedi un gruppo di lavoro per riuscire ad ospitare i prossimi europei di atletica leggera sia a Terni che a Rieti; ospitare inoltre le finali del campionato nazionale primavera che si svolgerà a maggio e cercare di svolgere anche a Terni uno dei quattro gironi del torneo ‘Lo Scopigno’, che raccoglie le migliori squadre europee». «Oltre a progetti nello sport, Asm Terni e Asm Rieti hanno risposto insieme ad un bando dell’impresa Saprodil che cerca socio nel mercato. Queste – conclude Petrangeli – sono occasioni importante per fare rete e favorire la cooperazione tra comunità e amministrazioni. Dalla crisi o si esce insieme oppure non si esce».
di Francesca Torricelli

tratto da: http://www.umbria24.it

 

Terminillo ciaspolate 2014

Terminillo ciaspolate 2014

Si organizzano ciaspolate guidate (anche in notturna) dal Maestro di sci e alpinista Alvaro Salvatori.
Tel: 393/9944973 – Email: alvarosalvatori@gmail.com

guarda video….

Terminillo ciaspolate 2014

Si organizzano ciaspolate guidate (anche in notturna) dal Maestro di sci e alpinista Alvaro Salvatori.
Tel: 393/9944973 – Email: alvarosalvatori@gmail.com

guarda video….

SCI CLUB VAZIA puntualmente ripartiamo!!

E’ arrivato l’anno nuovo con la NEVE e noi come SCI CLUB VAZIA puntualmente ripartiamo!!!
Dopo la squadra agonistica, domenica 12 gennaio, a grande richiesta, ripartiranno anche i corsi di SCI per tutti gli altri bambini e ragazzi sia di DISCESA che di FONDO.
Lo Sci Club ed i suoi Maestri vi aspettano presso il campetto Togo alle 9.00 per iniziare tutti i corsi di SCI 2014.

E’ arrivato l’anno nuovo con la NEVE e noi come SCI CLUB VAZIA puntualmente ripartiamo!!!
Dopo la squadra agonistica, domenica 12 gennaio, a grande richiesta, ripartiranno anche i corsi di SCI per tutti gli altri bambini e ragazzi sia di DISCESA che di FONDO.
Lo Sci Club ed i suoi Maestri vi aspettano presso il campetto Togo alle 9.00 per iniziare tutti i corsi di SCI 2014.

I corsi collettivi previsti quest’anno sono:
· Corso “prima neve” (Bimbi 5/6 anni)
· Corso principianti (Bambini 7/10 anni)
· Corso avviati (Bambini e ragazzi)
· Corso esperti (Bambini e ragazzi)
· Pre-agonistica avviamento
· Pre-agonistica perfezionamento
· Agonistica e scuola

Questi corsi, fiore all’occhiello del nostro Sci Club, in oltre 35 anni ci hanno permesso di insegnare lo sci e l’amore per la montagna a centinaia di bambini ed a numerose generazioni creando Maestri di Sci e piccoli “campioncini di vita”. I corsi si svolgeranno tutte le domeniche a partire da domenica 12 gennaio 2014 per tre mesi circa.
Essi cominceranno alle 9 per i più grandi e alle 10 della mattina per i più piccini e dureranno 2/3 ore per 12 domeniche.
Tutti i corsi avranno pari livello tecnico ed di età in maniera tale da essere il più possibili professionali e nello stesso momento ricreativi e divertenti.
I gruppi SCI CLUB saranno fissi e non numerosi, non gestiti dalla scuola ma da un responsabile dello sci club (genitore) e a livello tecnico dal maestro normalmente socio dello sci club.
In ogni corso gli allievi dovranno indossare una casacca per creare gruppo e farsi vedere nelle piste.
Tutti gli allievi scieranno con doppia assicurazione.
Ogni allievo riceverà periodicamente informazioni sul corso, neve e gare via email e/o SMS.
Il CORSO verrà attivato solo al raggiungimento del numero base di 6 allievi e perciò vi consiglio di prescrivervi telefonicamente o via email.

COSTI & ATTIVITA’:
– Cauzione casacca 10 euro (verranno restituiti)
– Iscrizione Sci Club, tessera e assicurazione FISI 35 euro;
– Lezioni scuola 250 euro
– Festa di carnevale con pasticcini e trucchi
– Gara sociale di fine corso con premiazione
– Convenzioni per ski-pass giornaliero (2 euro di sconto)
– Convenzioni attrezzature affitto ed acquisto
– Gita primaverile sul Monte Vettore

Lo scopo dello Sci Club Vazia è far amare il Terminillo e lo Sci rendendo questo splendido ed unico sport accessibile a tutte le famiglie.

In caso di annullamento per cause di forza maggiore di una giornata di corso, le ore di lezione non effettuate verranno recuperate in altra domenica o alla fine TOTALMENTE rimborsate.

NOTA: si ricorda che per i ragazzi sotto i 14 anni è obbligatorio l‘uso del casco.
Per l’iscrizione ai corsi ti invitiamo a chiamarci o a mandarci una email.

Stefano cel. 339.7407499 (segretario)
Maestro Discesa Giacomo cel. 329.9835699 (Responsabile rapporti con la Scuola)
Maestra Fondo Marisa cel. 338.4045008

A.D. Sci Club Vazia
www.sciclubvazia.com
eMail discesa@sciclubvazia.com
Via F.M. Malfatti n°6
02100 – Vazia (RI)
c.f. 90005170577

Ciaspolate” Gennaio 2014”

Calendario Ciaspolate” Gennaio 2014”
DOMENICA 12 – 19 – 26 GENNAIO
ORE 10,00 RITROVO HOTEL TOGO  CONSEGNA CIASPOLE
ORE 10,30 PARTENZA sulla pista della Volpe verso le CARBONAIE PERCORSO FACILE: lunghezza 4 Km –circa- andata e ritorno (bambini over 6) sosta Vin-brulè.

Calendario Ciaspolate” Gennaio 2014”
DOMENICA 12 – 19 – 26 GENNAIO
ORE 10,00 RITROVO HOTEL TOGO  CONSEGNA CIASPOLE
ORE 10,30 PARTENZA sulla pista della Volpe verso le CARBONAIE PERCORSO FACILE: lunghezza 4 Km –circa- andata e ritorno (bambini over 6) sosta Vin-brulè.

ORE 12.30 RITORNO E RICONSEGNA CIASPOLE
Quota di partecipazione comprese ciaspole € 12,00
E’ gradita la prenotazione entro il sabato        
INFO: 3939944973 – alvarosalvatori@live.it