Ski-pass

===> SITUAZIONE IMPANTI

Tafiffe Giornaliero

Giornaliero

Mattiniero

Pomeridiano

09:00 – 16:30

09:00 – 13:00

13:00 – 16:30

Feriale (dal lunedì al venerdì) €23,00 €21,00 €21,00
Festivo (sabato e festivi) €28,00 €23,00 €23,00
Giornaliero ridotto F.I.S.I. – sabato e festivi dal 08/01/2016 €26,00
Ski-pass a tempo 3 ore Feriale €21,00
Festivo €23,00
Funivia dal Pian de Valli al Terminilluccio (andata e ritorno) €9,20
Funivia dal Pian de Valli al Terminilluccio (corsa semplice) €4,60

Abbonamenti a Punti

10 Punti €13,50
20 Punti €25,00
40 Punti €48,00

===> SITUAZIONE IMPANTI

Tafiffe Giornaliero

Giornaliero

Mattiniero

Pomeridiano

09:00 – 16:30

09:00 – 13:00

13:00 – 16:30

Feriale (dal lunedì al venerdì) €23,00 €21,00 €21,00
Festivo (sabato e festivi) €28,00 €23,00 €23,00
Giornaliero ridotto F.I.S.I. – sabato e festivi dal 08/01/2016 €26,00
Ski-pass a tempo 3 ore Feriale €21,00
Festivo €23,00
Funivia dal Pian de Valli al Terminilluccio (andata e ritorno) €9,20
Funivia dal Pian de Valli al Terminilluccio (corsa semplice) €4,60

Abbonamenti a Punti

10 Punti €13,50
20 Punti €25,00
40 Punti €48,00

Modalità e informazioni per l’acquisto:

Per ulteriori informazioni rivolgersi:
FUNIVIA DEL TERMINILLO tel. 0746/261129 (orari di ufficio) fax 0746/261129 (oltre l’orario di ufficio)

>> Mappa Impianti

Petrangeli, il Terminillo è una priorità

Petrangeli, il Terminillo è una priorità e il Comune è in prima linea per il suo rilancio
Nel corso della riunione di mercoledì, convocata per fare il punto sugli interventi programmati e finanziati dalla Regione Lazio, l’Amministrazione comunale ha ribadito che sta procedendo non solo allo studio degli adempimenti amministrativi, relativi all’attuazione del Protocollo d’intesa firmato nel 2011 tra Comuni, Provincia e Regione, ma anche a un programma di rilancio della stazione montana nel periodo estivo e in quello invernale con iniziative che coinvolgano la fascia di popolazione che non pratica lo sci di discesa.

Petrangeli, il Terminillo è una priorità e il Comune è in prima linea per il suo rilancio
Nel corso della riunione di mercoledì, convocata per fare il punto sugli interventi programmati e finanziati dalla Regione Lazio, l’Amministrazione comunale ha ribadito che sta procedendo non solo allo studio degli adempimenti amministrativi, relativi all’attuazione del Protocollo d’intesa firmato nel 2011 tra Comuni, Provincia e Regione, ma anche a un programma di rilancio della stazione montana nel periodo estivo e in quello invernale con iniziative che coinvolgano la fascia di popolazione che non pratica lo sci di discesa. In particolare il Comune ha osservato che i due maggiori interventi, previsti dal programma sottoscritto e dal progetto in corso di approvazione e di finanziamento, riguardano il cosiddetto “arroccamento” degli sciatori con la seggiovia di Campo Stella, per il versante leonessano, e i più complessi interventi nel territorio di Cantalice. Mentre per l’accessibilità da Rieti è già presente, e perfettamente funzionante, la viabilità stradale della ex SS-4bis che complessivamente garantisce e garantirà flussi incomparabilmente superiori.
Conseguentemente, dato il vantaggio strategico oggettivo, le iniziative del Comune rientreranno principalmente nella corretta gestione logistica dell’accessibilità e in particolare delle possibilità di parcheggio in quota, sia per gli utenti dello sci di discesa che per il fondo.
Per questo l’Amministrazione comunale sta lavorando alla realizzazione dell’ascensore dei Tre Faggi, per migliorare l’accessibilità al garage sotterraneo già esistente, e sta provvedendo a realizzare un’area per la sosta dei camper.
Tutto questo anche in previsione del completamento della superstrada Rieti-Terni che avvicinerà il Terminillo a un ulteriore bacino di utenza di circa 150 mila abitanti.
Relativamente agli impianti sciistici di discesa, il Comune di Rieti, rispetto agli altri tre comuni del comprensorio, ha differenti caratteristiche in quanto i pendii idonei allo sci di discesa sono già completamente utilizzati e serviti da impianti esistenti e concessi nel 2009 alla Società Funivia del Terminillo con tempi che variano dalla fine del 2018 alla fine del 2021.
Le aree dove sono localizzate le piste di discesa sono state concesse almeno fino alla fine del 2016 dall’Amministrazione Separata dei Beni Civici di Vazia alla stessa Società Funivia del Terminillo. Una condizione che rende estremamente importante la verifica dei rapporti tra il Comune e l’attuale concessionario al fine di evitare contenziosi che potrebbero ritardare l’intero programma comprensoriale.
Quanto al rapporto con la programmazione e la progettazione dei due Comuni confinanti: per Micigliano è di grande interesse la realizzazione del nuovo impianto di Terminilluccio Est, perché consentirebbe di ampliare notevolmente l’offerta di parcheggi in quota direttamente accessibili dagli impianti; mentre Cantalice è importante che ripristini la Cardito Nord, ampliando la fruizione delle piste del versante reatino e consentendo, con alcune opere accessorie, la fruizione del Vallone di Lisciano per l’attività estiva di mountain bike.
A tal fine non è escluso che le risorse regionali di competenza del Comune di Rieti possano essere utilizzate per il cofinanziamento della seggiovia Cardito Nord.
La riattivazione di quest’ultima pista richiede un impegno anche da parte dell’Amministrazione provinciale, in quanto l’impianto di risalita della Cardito Sud, realizzato dalla Provincia e attualmente privo di concessione, è necessario all’accesso alla pista nel comune di Cantalice.
In tal senso il Commissario Felici si è già impegnato ad affrontare con urgenza i termini di una nuova concessione per evitare che la prossima stagione sciistica comporti la perdita di un’ulteriore impianto di risalita.
E’ quanto dichiara il Sindaco di Rieti, Simone Petrangeli.

Terminillo avanti col piano

Terminillo avanti col piano di sviluppo pressing sulla Regione per i soldi
Leonessa ha già appaltato i lavori, Micigliano è pronta a farlo
RIETI – Terminillo, avanti tutta: ieri pomeriggio vertice in Provincia tra i Comuni di Rieti, Leonessa, Cantalice, Micigliano e Cittareale per fare il punto sugli interventi programmati e finanziati dalla Regione col famoso pacchetto di 20 milioni di euro, presente anche il consigliere regionale Daniele Mitolo C’è chi si è messo già avanti, come il Comune di Leonessa, che giusto ieri l’altro ha consegnato alla Leitner di Vipiteno lavori per 4 milioni di euro per la nuova seggiovia quadriposto di Campo Stella.

Terminillo avanti col piano di sviluppo pressing sulla Regione per i soldi
Leonessa ha già appaltato i lavori, Micigliano è pronta a farlo
RIETI – Terminillo, avanti tutta: ieri pomeriggio vertice in Provincia tra i Comuni di Rieti, Leonessa, Cantalice, Micigliano e Cittareale per fare il punto sugli interventi programmati e finanziati dalla Regione col famoso pacchetto di 20 milioni di euro, presente anche il consigliere regionale Daniele Mitolo C’è chi si è messo già avanti, come il Comune di Leonessa, che giusto ieri l’altro ha consegnato alla Leitner di Vipiteno lavori per 4 milioni di euro per la nuova seggiovia quadriposto di Campo Stella. Pronto a partire con gli appalti anche il sindaco di Micigliano Francesco Nasponi: sul tavolo della Provincia ieri pomeriggio, affiancato dall’assessore Loris Casadei ha calato l’asso della nuova Est, ampliamente rivista e corretta. «Per come è progettata potrà ospitare gare di slalom internazionali», dice Casadei.
Paradossalmente più debole per sostanze e postazioni il Comune di Rieti: con la giunta azzerata, in Provincia è andato solo l’architetto Maurizio Silvetti. La Provincia si è intanto impegnata per fare pressing sulla Regione per stipulare una convenzione per snellire tutti gli atti di pagamento e utilizzare eventuali ribassi d’asta attraverso canali rapidi e certi.

Foto:TERMINILLO LA MONTAGNA DEL CUORE

Comunicato stampa
PRIMO CONCORSO NAZIONALE DI FOTOGRAFIA “TERMINILLO LA MONTAGNA DEL CUORE”, A FERRAGOSTO LA PREMIAZIONE DEI VINCITORI E L’INAUGURAZIONE DELLA  MOSTRA

Si è tenuta il giorno di Ferragosto, a Terminillo, presso i locali del Comune di Rieti a Pian de’ Valli, la premiazione dei vincitori del “Primo Concorso Nazionale di Fotografia Terminillo la Montagna del Cuore”, indetto e organizzato dall’Associazione Culturale Rieti Ieri e Oggi, col riconoscimento FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), nell’ambito del progetto multidisciplinare promosso dalla Ausl Rieti “Terminillo non solo neve – La montagna come esperienza terapeutica”.

Comunicato stampa
PRIMO CONCORSO NAZIONALE DI FOTOGRAFIA “TERMINILLO LA MONTAGNA DEL CUORE”, A FERRAGOSTO LA PREMIAZIONE DEI VINCITORI E L’INAUGURAZIONE DELLA  MOSTRA

Si è tenuta il giorno di Ferragosto, a Terminillo, presso i locali del Comune di Rieti a Pian de’ Valli, la premiazione dei vincitori del “Primo Concorso Nazionale di Fotografia Terminillo la Montagna del Cuore”, indetto e organizzato dall’Associazione Culturale Rieti Ieri e Oggi, col riconoscimento FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), nell’ambito del progetto multidisciplinare promosso dalla Ausl Rieti “Terminillo non solo neve – La montagna come esperienza terapeutica”. Il concorso, realizzato in collaborazione e col patrocinio di numerosi enti e associazioni locali – Ausl Rieti, Regione Lazio, Comune di Rieti, Cai Rieti, Fondazione Varrone, Proloco Terminillo, Coordinamento fotografi della provincia di Rieti, Fotomania al Terminillo – e con il supporto di diversi sponsor privati, ha registrato sia un buon numero di iscritti che un alto numero di presenze per l’evento conclusivo. Bilancio positivo, dunque, per un’iniziativa al suo esordio ed organizzata in tempi assai ristretti.  
Nel corso della premiazione, ai vincitori della classifica assoluta – Danilo Giagnoli (primo classificato), Fernando Gallotta (secondo classificato) e Virgino Fiori (terzo classificato) – e dei premi speciali – Sergio delle Fratte (premio foto tematica) e il Circolo Fotografico Reatino “F. Porfiri” (premio per numero di soci partecipanti) – sono stati assegnati targa, medaglia,  e diploma di riconoscimento, nonché  il libro “Terminillo in bianco e nero, vetrina fotografica dal 1900 al 1980… e oltre” (Luigi Bernardinetti, Roma, ed. Pagine, 2013). Libro, medaglia e diploma anche per i sette ex aequo Luigi Carocci, Riccardo Di Genova, Marcello Pennese, Pierluigi Renzi, Dino Rossi, Daniele Spadoni e Gianluca Vanniceli. A ciascuno dei concorrenti in concorso, inoltre, sono stati consegnati il diploma e la medaglia di partecipazione.
L’evento è stato presenziato dal Presidente dell’ “Associazione Culturale Rieti Ieri ed oggi” ed ideatore del concorso, Luigi Bernardinetti, dal delegato provinciale FIAF e membro del Circolo Fotografico Reatino, Filippo Maria Gianfelice, e dalla prof.ssa Sofia Corradi, docente ordinario presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre nonché inventrice del progetto Erasmus, che in qualità di partecipante, lo scorso luglio, al programma di North Walking coordinato dalla cardiologa dott.ssa Isabella Marchese nell’ambito del progetto dell’Ausl Rieti “Terminillo la montagna del cuore”, ha riportato al pubblico la propria esperienza. Sono inoltre intervenuti il presidente della Pro Loco Terminillo, Alvaro Salvatori, e l’ex assessore alla Cultura del Comune di Rieti, Gianfranco Formichetti, presente fra il pubblico ed invitato sul palco dallo stesso Bernardinetti per un parere estemporaneo sull’iniziativa.  
Contestualmente alla premiazione, nello spazio esterno antistante i locali terminillesi del Comune, è stata inaugurata la mostra fotografica del concorso, realizzata con tutte le foto pervenute in concorso, vincitrici e non, e con gli scatti dei fotografi del comitato organizzatore. Iniziativa che ha riscosso un grande successo, richiamando fino a sera il folto pubblico dei turisti ferragostani al Terminillo, presenti a Pian de Valli anche per via della periodica mostra mercato dell’antiquariato. La mostra resterà in allestimento e sarà visitabile fino al 31 agosto 2013.

 

PRIMO CONCORSO NAZIONALE DI FOTOGRAFIA

PRIMO CONCORSO NAZIONALE DI FOTOGRAFIA “TERMINILLO LA MONTAGNA DEL CUORE”: GIOVEDĺ 15 AGOSTO LA PREMIAZIONE
Rieti, 11 agosto 2013 – È in programma giovedì 15 agosto, alle ore 17, a Terminillo, presso i locali del Comune di Rieti a Pian de’ Valli, la premiazione dei vincitori del “Primo Concorso Nazionale di Fotografia Terminillo la Montagna del Cuore”, indetto e organizzato dall’Associazione Culturale Rieti Ieri e Oggi, col riconoscimento FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), nell’ambito del progetto multidisciplinare promosso dalla Ausl Rieti “Terminillo non solo neve – La montagna come esperienza terapeutica”.

PRIMO CONCORSO NAZIONALE DI FOTOGRAFIA “TERMINILLO LA MONTAGNA DEL CUORE”: GIOVEDĺ 15 AGOSTO LA PREMIAZIONE
Rieti, 11 agosto 2013 – È in programma giovedì 15 agosto, alle ore 17, a Terminillo, presso i locali del Comune di Rieti a Pian de’ Valli, la premiazione dei vincitori del “Primo Concorso Nazionale di Fotografia Terminillo la Montagna del Cuore”, indetto e organizzato dall’Associazione Culturale Rieti Ieri e Oggi, col riconoscimento FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), nell’ambito del progetto multidisciplinare promosso dalla Ausl Rieti “Terminillo non solo neve – La montagna come esperienza terapeutica”.

Il concorso, realizzato in collaborazione e col patrocinio di numerosi enti e associazioni locali – Ausl Rieti, Regione Lazio, Comune di Rieti, Cai Rieti, Fondazione Varrone, Proloco Terminillo, Coordinamento fotografi della provincia di Rieti, Fotomania al Terminillo – e con il supporto di diversi sponsor privati, ha registrato un buon numero di iscritti, non solo, come prevedibile, dal capoluogo reatino, ma anche dalla Capitale e persino da fuori regione. Bilancio positivo, dunque, per un’iniziativa al suo esordio ed organizzata in tempi assai ristretti. 
Come da calendario, la giuria si è riunita nei giorni scorsi per esaminare il materiale fotografico pervenuto e selezionare le opere migliori. Al primo posto si è classificato Danilo Giagnoli, al secondo posto Fernando Gallotta, al terzo Virginio Fiori. Quarto posto ex aequo per Luigi Carocci, Riccardo Di Genova, Marcello Pennese, Pierluigi Renzi, Dino Rossi, Daniele Spadoni e Gianluca Vanniceli. Un premio speciale per la fotografia più significativa in relazione alla tematica “Terminillo, la montagna del cuore” è stato assegnato a Sergio Delle Fratte, mentre un ulteriore riconoscimento è stato riservato al Circolo Fotografico Reatino “F. Porfiri” per la significativa partecipazione, per numero e piazzamento, di diversi suoi soci.
Alla premiazione, oltre ai membri del comitato organizzatore e della giuria – fra i quali il Presidente dell’Associazione Culturale Rieti Ieri ed oggi ed ideatore del concorso, Luigi Bernardinetti, e il delegato provinciale FIAF Filippo Maria Gianfelice – interverranno: il vescovo emerito di Viterbo mons. Lorenzo Chiarinelli, l’assessore alle Culture del Comune di Rieti Diego di Paolo, il consigliere al Comune di Rieti con delega al Terminillo Simone Munalli, il consigliere comunale Antonio Perelli, il direttore generale Ausl Rieti Rodolfo Gianani, la cardiologa Ausl Rieti dott.ssa Isabella Marchese, il comandante della Stazione CC del Terminillo m.llo Matteo Del Din.
Contestualmente alla premiazione – che vedrà la consegna di targhe ai primi tre classificati e ai destinatari dei premi speciali, e di diplomi di partecipazione al gruppo degli ex aequo –, presso la stessa sede, sarà inaugurata anche la mostra fotografica del concorso, realizzata con le migliori immagini selezionate da ciascun partecipante. Una sezione dell’allestimento sarà riservata agli scatti realizzati dai fotografi del comitato organizzatore. La mostra resterà in allestimento e sarà visitabile fino al 31 agosto 2013.

Ufficio stampa
Tatiana Rossi
(+39 339 8955817)

Luigi Bernardinetti (Presidente Associazione Culturale Rieti Ieri e Oggi) mob. +39 347 3829844

Filippo Maria Gianfelice (Delegato provinciale FIAF) mob. +39 348 4715607

 

MESSA AL TERMINILLO PER MONS. RINALDI

MESSA AL TERMINILLO PER MONS. RINALDI
Domenica 11 alle ore 12 nel piazzale di Campoforogna (zona monumento ex raci) sul monte Terminillo si terrà l’annuale commemorazione del nostro venerabile Massimo Rinaldi. Mons. Giovanni Maceroni, presidente dell’Istituto storico “Massimo Rinaldi” presiederà la Santa Messa della 19^ domenica del tempo ordinario nel ricordo del 120° anniversario dell’ordinazione sacerdotale

MESSA AL TERMINILLO PER MONS. RINALDI
Domenica 11 alle ore 12 nel piazzale di Campoforogna (zona monumento ex raci) sul monte Terminillo si terrà l’annuale commemorazione del nostro venerabile Massimo Rinaldi. Mons. Giovanni Maceroni, presidente dell’Istituto storico “Massimo Rinaldi” presiederà la Santa Messa della 19^ domenica del tempo ordinario nel ricordo del 120° anniversario dell’ordinazione sacerdotale di mons. Massimo Rinaldi, avvenuta nel luglio 1893, di cui é in corso di svolgimento il processo di canonizzazione presso la congregazione vaticana per le cause dei Santi.

AQUILONI AL TERMINILLO

AL TERMINILLO AQUILONI E GIOCOLERIE PER I BIMBI
L’Officina dell’Arte e dei Mestieri di Rieti  nell’ambito della manifestazione organizzata dalla Pro Loco Terminillo “Suoni d’aria ad alta quota” nelle giornate del 10 14 e 17 agosto alle ore 16:30 presenta “AQUILONI E GIOCOLERIE PER TUTTI I BIMBI”.

AL TERMINILLO AQUILONI E GIOCOLERIE PER I BIMBI
L’Officina dell’Arte e dei Mestieri di Rieti  nell’ambito della manifestazione organizzata dalla Pro Loco Terminillo “Suoni d’aria ad alta quota” nelle giornate del 10 14 e 17 agosto alle ore 16:30 presenta “AQUILONI E GIOCOLERIE PER TUTTI I BIMBI”.

Sarà presente un  giocoliere ed esperto aquilonista, conoscitore delle procedure di costruzione e pilotaggio di volo che condurrà un laboratorio di costruzione di aquiloni, gratuito ed aperto a tutti, dal semplice foglio di carta, all’assemblaggio, al volo.

 

Suoni d’aria e canti ad alta quota

Suoni d’aria e canti ad alta quota
A Terminillo in cammino verso la musica e la natura
Ritornano, in un’ edizione rinnovata, i suoni di piena estate al Terminillo. Nello spettacolare scenario naturale della Valle degli Angeli, domenica 11 agosto alle 11.30 si terrà il concerto “Suoni d’Aria ad Alta Quota”, in collaborazione con la Proloco Terminillo, CAI di Rieti, Corpo Forestale dello Stato.
Il concerto rientra nel ricco calendario di eventi dal 3 al 17 agosto, organizzato dalla Proloco del Terminillo con il concorso di tante Istituzioni locali e della Regione Lazio, della Fondazione Varrone e di sponsor privati che a diverso titolo hanno voluto sostenere un’ampia offerta di svago per i turisti (e non solo) che scelgono la montagna, la bellezza delle valli e delle faggete del Terminillo. Nel teatro della natura della Valle degli Angeli la musica viene proposta in piena sintonia con l’ambiente circostante.

Suoni d’aria e canti ad alta quota
A Terminillo in cammino verso la musica e la natura
Ritornano, in un’ edizione rinnovata, i suoni di piena estate al Terminillo. Nello spettacolare scenario naturale della Valle degli Angeli, domenica 11 agosto alle 11.30 si terrà il concerto “Suoni d’Aria ad Alta Quota”, in collaborazione con la Proloco Terminillo, CAI di Rieti, Corpo Forestale dello Stato.
Il concerto rientra nel ricco calendario di eventi dal 3 al 17 agosto, organizzato dalla Proloco del Terminillo con il concorso di tante Istituzioni locali e della Regione Lazio, della Fondazione Varrone e di sponsor privati che a diverso titolo hanno voluto sostenere un’ampia offerta di svago per i turisti (e non solo) che scelgono la montagna, la bellezza delle valli e delle faggete del Terminillo. Nel teatro della natura della Valle degli Angeli la musica viene proposta in piena sintonia con l’ambiente circostante.

Il concerto, stavolta, non prevede la consueta presenza del corno francese, ma di voci e bel canto. Gli strumenti musicali accompagneranno soprattutto la lirica e il canto popolare. Ci sarà infatti la partecipazione straordinaria, da L’Aquila, del noto Coro della Portella che si esibirà in canti popolari abruzzesi e montanari. Nato trent’anni fa, il Coro della Portella si è esibito anche in Austria e ha cantato nel 1993 al cospetto di Papa Giovanni Paolo II.
Per questa occasione il Cai di Rieti organizza un trekking che permetta a tutti di raggiungere a piedi il luogo del concerto, esattamente come è consuetudine fare sulle Dolomiti nei seguitissimi eventi d’estate. La partecipazione è liberta e si può scegliere due opportunità (wwwcairieti.it).
Per la prima, un po’ più complessa per il dislivello in salita (circa 1000 mt), la partenza è da Lisciano (Rieti, capolinea ASM) alle 8,30 per raggiungere in circa 3 ore, lungo il Vallone di Lisciano, il Rifugio La Fossa al Terminillo, dove alle 11,30 circa, inizia il concerto (info@cairieti.it, contatti: Francesco 347.51.33.030; Giuseppe T. 348.64.37.542 Giuseppe Q. 339.62.04.682).
Per chi non è allenato a camminare in montagna , il raduno al Terminillo è alle 9,30 presso la sede Pro loco-URP a Pian de Valli. Altri accompagnatori condurranno il pubblico presso il luogo del concerto, dando a tutti l’opportunità di godere di una passeggiata facile e suggestiva in faggeta (circa 4 km).
Alla fine del concerto è allestito uno stand presso il Rifugio La Fossa per godere di un piccolo ristoro. Nel primo pomeriggio ci sarà il rientro a Pian de Valli, mentre per le 17.30 è previsto il ritorno a piedi lungo il Sentiero storico (o con ASM) fino a Lisciano.