Al Terminillo le finali nazionali dell’Asi.

Al “ Leoncini” del Terminillo le finali nazionali dell’Asi.
Da oggi pomeriggio fino a domenica mattina.
Da oggi a domenica nella cornice del campo d’altura del Terminillo, si svolgeranno le finali nazionali di calcio a 5, a 7 e a 11 dell’Associazione Sportiva Italiana (Asi). La manifestazione, che richiamerà circa 350 calciatori da tutta Italia, è stata ideata dal Comune di Rieti, organizzata dall’assessore Antonio Perelli, coordinata da Gabriele Gorgo, e condotta in collaborazione con la Proloco del Terminillo, che ha curato tutta la parte organizzativa e logistica.

Al “ Leoncini” del Terminillo le finali nazionali dell’Asi.
Da oggi pomeriggio fino a domenica mattina.
Da oggi a domenica nella cornice del campo d’altura del Terminillo, si svolgeranno le finali nazionali di calcio a 5, a 7 e a 11 dell’Associazione Sportiva Italiana (Asi). La manifestazione, che richiamerà circa 350 calciatori da tutta Italia, è stata ideata dal Comune di Rieti, organizzata dall’assessore Antonio Perelli, coordinata da Gabriele Gorgo, e condotta in collaborazione con la Proloco del Terminillo, che ha curato tutta la parte organizzativa e logistica. Le partite si svolgeranno a partire da oggi pomeriggio, per proseguire poi durante tutta la giornata di domani, e, per finire, con la finale di domenica mattina, e la successiva premiazione prevista alle 12 e 30 allo stesso campo d’altura. Il calcio a 7, invece, sarà disputato a Rieti, nel campo del pattinodromo, sempre da venerdì a domenica

Terminillo tra abbandono e incuria

Un territorio alla deriva: il Terminillo tra abbandono e incuria
di Giovanni Cinardi tratto da http://www.frontierarieti.com
Ancora una volta dobbiamo parlare dello stato di abbandono in cui versano alcune aree del nostro territorio, spesso anche di prestigio culturale ed ambientale.
Il Terminillo, in particolare, è sempre più lasciato al proprio destino, malgrado gli annuali proclami di rilancio, mai seguiti da opere concrete.
Basta guardare lo stato in cui versa la pavimentazione in pietra (di recente realizzazione, finanziata e commissionata dal comune con denaro pubblico) che conduce dal parcheggio di Pian De Valli alla chiesa di San Francesco. La si vede tutta risistemata con pezze d’asfalto dove le pietre sono state danneggiate. Danni causati dalle condizioni meteo di una realtà montana, ma anche dal continuo passaggio di vetture. E non si capisce la necessità di transito, visto che c’è disponibilità di posti auto a pochi metri. Alla stessa sorte è destinato anche l’ultimo tratto, appena concluso, della medesima pavimentazione, e non solo.

Un territorio alla deriva: il Terminillo tra abbandono e incuria
di Giovanni Cinardi tratto da http://www.frontierarieti.com
Ancora una volta dobbiamo parlare dello stato di abbandono in cui versano alcune aree del nostro territorio, spesso anche di prestigio culturale ed ambientale.
Il Terminillo, in particolare, è sempre più lasciato al proprio destino, malgrado gli annuali proclami di rilancio, mai seguiti da opere concrete.
Basta guardare lo stato in cui versa la pavimentazione in pietra (di recente realizzazione, finanziata e commissionata dal comune con denaro pubblico) che conduce dal parcheggio di Pian De Valli alla chiesa di San Francesco. La si vede tutta risistemata con pezze d’asfalto dove le pietre sono state danneggiate. Danni causati dalle condizioni meteo di una realtà montana, ma anche dal continuo passaggio di vetture. E non si capisce la necessità di transito, visto che c’è disponibilità di posti auto a pochi metri. Alla stessa sorte è destinato anche l’ultimo tratto, appena concluso, della medesima pavimentazione, e non solo. Guardiamo ai lavori infiniti per realizzare una piscina, commissionata dall’ente Provincia, che finora ha soltanto consumato territorio e denaro senza ottenere risultati.
Ancora più amarezza la provoca il trovarsi davanti a rifiuti abbandonati come quelli in prossimità del 3° tornante, di certo imputabili all’inciviltà di chi li ha abbandonati lì, ma anche frutto del disinteresse che le istituzioni lasciano trasparire in queste circostanze. Disinteresse che comunque non riguarda solo la strada che conduce al Terminillo, ma molte altre vie della nostra provincia, alcune veramente incantevoli dal punto di vista paesaggistico.
Non ci stancheremo mai di chiederci come sia possibile che tali gesti possano avvenire nell’impunità totale, malgrado attorno a noi si contino almeno quattro forze di polizia statali e un’ampia scelta di forze dell’ordine locali.
È chiaro che gli interessati e i maleducati, in questa situazione non possono che sentirsi “autorizzati” a compiere tutti gli atti illeciti che si vedono. Specie quando si vede che a compiere atti ostili al buon vivere sono le istituzioni. Basti vedere come è ridotta la piazza principale della città al mattino, trasformata nel parcheggio istituzionale delle auto di rappresentanza e di servizio dei frequentatori di Palazzo, parcheggiati sia negli spazi riservati (già su questo bisognerebbe riflettere) ma anche dove non si potrebbe. E quella – in teoria – dovrebbe esser l’unica vera area pedonale della città. Ma cosa aspettarsi, quando per raggiungere o abbandonare il personale posteggio li vediamo utilizzare via Roma (altra area perdonale) come tangenziale ad uso dei loro ingombranti macchinoni, con tanto di di cellulare all’orecchio, in barba al codice della strada.
Un costume – quello del cellulare – comune anche tra gli addetti delle forze di polizia, che nelle auto di servizio, mentre sono alla guida, non disdegnano comunicazioni a mezzo telefono, facendo il paio in questo con gli autisti di mezzi pubblici.
In questa realtà, in cui si è completamente persa la bussola però, non ci abbandona la speranza che, seppure non al prossimo o a quelli successivi, un annuncio di “rilancio del territorio” possa finalmente produrre fatti concreti.

Azienda Servizi Municipali comunica

COPPA CAROTTI: CHIUSURA STRADA 4 BIS PER IL TERMINILLO. VARIAZIONI LINEE ASM
L’Azienda Servizi Municipali comunica che, per consentire lo svolgimento della 48° Coppa Carotti, la S.S. 4 bis per il Terminillo verrà chiusura al traffico veicolare dalle ore 08:45 alle ore 18:00 di sabato 09 luglio e dalle ore 09:30 alle ore 18:00 di domenica 10 luglio e comunque fino al termine della gara.

COPPA CAROTTI: CHIUSURA STRADA 4 BIS PER IL TERMINILLO. VARIAZIONI LINEE ASM
L’Azienda Servizi Municipali comunica che, per consentire lo svolgimento della 48° Coppa Carotti, la S.S. 4 bis per il Terminillo verrà chiusura al traffico veicolare dalle ore 08:45 alle ore 18:00 di sabato 09 luglio e dalle ore 09:30 alle ore 18:00 di domenica 10 luglio e comunque fino al termine della gara. Le seguenti linee, quindi, subiranno le seguenti variazioni:
La navetta Monte Terminillo verrà sospesa;
Le linee 113 e 134, nei suindicati orari, effettueranno il capolinea a Vazia in luogo del naturale capolinea di Lisciano;
La linea 513, nei suindicati orari, verrà sospesa; sabato ultima corsa utile di andata alle ore 07:55; domenica ultima corsa utile di andata alle ore 08:00.

48^ edizione della Coppa Carotti

TUTTO PRONTO PER LA 48ma EDIZIONE DELLA COPPA CAROTTI
Tutto pronto per la 48^ edizione della Coppa Carotti, 50^ Rieti-Terminillo, prova valida per il campionato italiano ed europeo della montagna, che tornerà sulla strada del Terminillo nei giorni 8-9-10 luglio p.v. Premiati quindi i numerosi sforzi dell’Automobile Club di Rieti che anche quest’anno, nonostante le annose difficoltà, è riuscito di nuovo ad organizzare la competizione grazie al fattivo contributo dell’Amministrazione Provinciale scesa fortemente al fianco di A.C. Rieti per far sì che la gara potesse svolgersi regolarmente.

TUTTO PRONTO PER LA 48ma EDIZIONE DELLA COPPA CAROTTI
Tutto pronto per la 48^ edizione della Coppa Carotti, 50^ Rieti-Terminillo, prova valida per il campionato italiano ed europeo della montagna, che tornerà sulla strada del Terminillo nei giorni 8-9-10 luglio p.v. Premiati quindi i numerosi sforzi dell’Automobile Club di Rieti che anche quest’anno, nonostante le annose difficoltà, è riuscito di nuovo ad organizzare la competizione grazie al fattivo contributo dell’Amministrazione Provinciale scesa fortemente al fianco di A.C. Rieti per far sì che la gara potesse svolgersi regolarmente. Importante anche il contributo del Comune di Rieti, della Fondazione Varrone e della Camera di Commercio di Rieti che hanno inteso sostenere da vicino la macchina organizzativa. Diversi, inoltre, gli sponsor privati che hanno aderito all’invito da parte di A.C. Rieti. Proprio il presidente dell’A.C. Rieti, avv. Innocenzo de Sanctis, ha inteso sottolineare il forte impegno di Enti e privati teso a scongiurare la sparizione della manifestazione sportiva più antica di tutta la provincia.
“Anche quest’anno ci siamo dovuti rimboccare le maniche e con l’aiuto di Enti, in particolare dell’Amministrazione provinciale, e di sponsor privati, siamo riusciti ad organizzare la manifestazione che, per ciò che riguarda la Rieti-Terminillo, taglierà il traguardo delle cinquanta edizioni. Per il momento tutto sta procedendo per il verso giusto e ci auguriamo che anche quest’anno tutto vada per il meglio. Ci giungono voci da parte degli addetti ai lavori che per questa edizione si potranno avere molte più adesioni del previsto e che, come accade da sempre, i migliori piloti di tutta Europa saranno presenti alla nostra gara. Ci teniamo in modo particolare – aggiunge de Sanctis – visto, inoltre, che si tratta del cinquantennale della Rieti-Terminillo e che molti occhi saranno puntati proprio sulla nostra gara che anche nella passata edizione è stata tra le prime d’Europa”.

Agricoop Terminillo

Animali di fattoria, domenica l’esordio dell’Agricoop Terminillo
Una onlus che avvicinerà i bambini a maialini, caprette e volatili, ma anche asini e cavalli
Domenica prossima a Pian de Rosce, sul monte Terminillo, in occasione della Mostra internazionale canina, l’Agricoop Terminillo, una cooperativa sociale di nuova costituzione, farà la sua prima uscita pubblica con uno stand aziendale. Sarà l’occasione per far conoscere ai bambini gli animali di fattoria, maialini, caprette e volatili ma anche poter fare amicizia con asini e cavalli.

Animali di fattoria, domenica l’esordio dell’Agricoop Terminillo
Una onlus che avvicinerà i bambini a maialini, caprette e volatili, ma anche asini e cavalli
Domenica prossima a Pian de Rosce, sul monte Terminillo, in occasione della Mostra internazionale canina, l’Agricoop Terminillo, una cooperativa sociale di nuova costituzione, farà la sua prima uscita pubblica con uno stand aziendale. Sarà l’occasione per far conoscere ai bambini gli animali di fattoria, maialini, caprette e volatili ma anche poter fare amicizia con asini e cavalli. Ai più grandi sarà offerta l’opportunità di aderire ad un GAS, un gruppo di acquisto solidale, per valorizzare i prodotti locali di cui sarà presentata una campionatura con relativo assaggio. L’Agricoop Terminillo, sponsorizzata dall’imprenditore reatino Gianfranco Gianni, presidente dell’Atc RI2, è una onlus con le finalità di avviamento al lavoro di persone svantaggiate.
«L’obiettivo – spiega il presidente Matteo Petrangeli – è quello di coniugare attività economicamente autosufficienti e attività sociali. Il campo operativo della coop al momento è di tipo agricolo e attività collegate, a partire da un centro agrituristico in costruzione per offrire ai ragazzi la possibilità di visitare gli animali di fattoria e attivare con essi un percorso anche terapeutico. Per questa ragione alla mostra porteremo animali di fattoria, asini e cavalli».
Oltre agli animali, la cooperativa presenterà anche prodotti alimentari della Provincia «perché – spiega Petrangeli – raccoglieremo le adesioni al Gruppo di Acquisto Solidale del quale la cooperativa sarà capofila». Una curiosità: nel logo societario è riportato il numero 412, quello del cippo di confine che divideva il regno borbonico dallo stato pontificio, ancora collocato sulla strada e ben visibile, dove sorgerà, appunto, l’agriturismo.

Terza esposizione internazionale canina

ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA
Domenica 3 luglio, nella bella cornice di Pian de Rosce, si svolgerà la terza esposizione internazionale canina organizzata dal Gruppo Cinofilo Sabino. Questa esposizione è la più importante del centro meridione ed una delle più importanti a livello nazionale.   In questa edizione parteciperanno circa 850 esemplari a quattro zampe  provenienti da tutta Europa, e l’esposizione rappresenta un appuntamento immancabile per chiunque frequenti il mondo cinofilo.

ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA
Domenica 3 luglio, nella bella cornice di Pian de Rosce, si svolgerà la terza esposizione internazionale canina organizzata dal Gruppo Cinofilo Sabino. Questa esposizione è la più importante del centro meridione ed una delle più importanti a livello nazionale.   In questa edizione parteciperanno circa 850 esemplari a quattro zampe  provenienti da tutta Europa, e l’esposizione rappresenta un appuntamento immancabile per chiunque frequenti il mondo cinofilo. Con grande impegno del Gruppo Cinofilo Sabino, e con la collaborazione della Pro Loco del Terminillo, si è riusciti anche quest’anno ad ottenere il massimo delle professionalità per arricchire al meglio l’evento che ogni anno richiede un sempre maggior onere per essere competitivi  in termini numerici con il resto della cinofilia italiana.
Il notevole numero di presenze premia tutti coloro che ci mettono il cuore e il loro impegno per questa manifestazione.