Terminillo, la Provincia per il rilancio

BeccariniAlbergatori e commercianti contro la raccolta firme degli ambientalisti e il Cai si divide su “Supersky”
Terminillo, la Provincia per il rilancio
L’assessore Beccarini: «L’offerta della montagna va potenziata»
Terminillo, petizione chiama petizione e alle duecento firme raccolte domenica mattina da Cai, Wwf, Legambiente e altre associazioni ambientaliste contro il progetto “Supersky”, messo nero su bianco dalla Provincia, e per l’istituzione di un Parco regionale, albergatori e operatori commerciali ne contrappongono ben 1.400 favorevoli invece ad un rilancio infrastrutturale di quella che un tempo era considerata la montagna di Roma.

BeccariniAlbergatori e commercianti contro la raccolta firme degli ambientalisti e il Cai si divide su “Supersky”
Terminillo, la Provincia per il rilancio
L’assessore Beccarini: «L’offerta della montagna va potenziata»
Terminillo, petizione chiama petizione e alle duecento firme raccolte domenica mattina da Cai, Wwf, Legambiente e altre associazioni ambientaliste contro il progetto “Supersky”, messo nero su bianco dalla Provincia, e per l’istituzione di un Parco regionale, albergatori e operatori commerciali ne contrappongono ben 1.400 favorevoli invece ad un rilancio infrastrutturale di quella che un tempo era considerata la montagna di Roma.
La cifra in sé è già una notizia, visto che nonostante il caldo record di queste settimane Terminillo si presenta sguarnita come non mai di presenze, sia nei molti appartamenti che nei pochi alberghi rimasti. Né ancora si indovinano gli effetti di quella maxi campagna promozionale lanciata dalla Regione nel maggio scorso che alla ragguardevole cifra di 500mila euro prometteva di richiamare tanta gente tra il giugno 2009 e il giugno 2011 all’insegna dello slogan “Aperto per vacanze”. Terminillo è aperto, apertissimo ma più che altro per polemiche. Neanche gli ambientalisti sembrano infatti d’accordo sulla pista da imboccare: al Cai di Rieti, capofila di una serie di associazioni schierate contro il progetto di sfruttamento sciistico della Vallonina, risponde la sottosezione Cai di Leonessa che invece a quel progetto guarda con molto interesse dando voce a coloro «che vivono in montagna 365 giorni l’anno e che hanno come obiettivo quella crescita economica e sociale che a molti paesi del nord è concessa e che al nostro territorio è stata sempre negata».
«Spetta sicuramente al Cai la tutela dell’ambiente montano – scrive il presidente di Leonessa, Pino Calandrella, in una lunga nota – ma cercando soluzioni condivise che consentano alle popolazione montane di vivere con dignità e “utilizzare” in maniera sostenibile l’ambiente durante tutto l’anno. E’ giusto che il sodalizio controlli e verifichi i rischi che comportano alcuni progetti scellerati, ma è anche giusto che non cada in facili ambientalismi integralisti che risultano incomprensibili alle genti di montagna».
Leonessa chiama e la Provincia, intesa come enete, risponde con immediatezza. «Sul Terminillo è nostra intenzione ascoltare tutti, ma poi si partirà con l’implementazione degli impianti e delle piste esistenti – dice il neo assessore alle Politiche ambientali e del territorio, Michele Beccarini – E’ chiaro che così com’è attualmente, il Terminillo ha un’offerta sottodimensionata che va sicuramente potenziata. Poi si potrà parlare di immobilizzare tutto. Del progetto Costantini debbo in verità ancora prendere visione ma per una analisi più accurata e per stabilire da dove partire per l’attuazione intendo creare una commissione di esperti locali, che ben conoscono la realtà della nostra montagna. D’altronde, se questa delega è stata data all’Udc un cambio di rotta ci sarà…». Sperare, in questo caso, non costa nulla.
di ALESSANDRA LANCIA

Piano Mare 2009: Ares 118

Piano Mare 2009: Ares 118 incrementa ambulanze con 38 unità in più

30/07/09 – Potenziata l’assistenza sanitaria per le emergenze dal Piano Mare 2009. L’Ares 118 ha incrementato la presenza di ambulanze sul territorio con 38 mezzi, 6 in più dell’anno precedente. In base alla maggiore presenza di turisti sul litorale l’Ares 118 ha previsto un incremento di 3 ambulanze e 2 in più sono previste per le emergenze che si possono verificare sul Terminillo.

Piano Mare 2009: Ares 118 incrementa ambulanze con 38 unità in più

30/07/09 – Potenziata l’assistenza sanitaria per le emergenze dal Piano Mare 2009. L’Ares 118 ha incrementato la presenza di ambulanze sul territorio con 38 mezzi, 6 in più dell’anno precedente. In base alla maggiore presenza di turisti sul litorale l’Ares 118 ha previsto un incremento di 3 ambulanze e 2 in più sono previste per le emergenze che si possono verificare sul Terminillo. L’Ares per il periodo estivo 2009, ha organizzato un piano di protezione sanitaria che prevede il potenziamento capillare dei servizi che i turisti maggiormente richiedono.
Inoltre, il Piano Mare 2009 prevede anche un integrazione nella risposta al cittadino con altri Enti Istituzionali coinvolti nei fenomeni estivi (Protezione Civile, VV.F., Capitanerie di Porto).
L’incremento delle risorse sanitarie riguarderà tutto il territorio regionale per garantire l’assistenza anche alla popolazione più anziana, maggiormente colpita dalle conseguenze del caldo estivo.

La “Montagna di Roma” vuole più piste.

La “Montagna di Roma” vuole più piste.
Fronte di opposizione contro la protesta che ha effettuato il Cai raccogliendo 1400 firme. Residenti e operatori del Terminillo d’accordo sul collegamento con Campo Stella.
“Su, jemo a Termenillu de Roma la montagna”. Nostalgie. Oggi la realtà è ben altra, tanto che gli operatori terminillesi si son dovuti mobilitare per difendere quel poco della montagna che è rimasto e quindi ipotecare la sua rivificazione in funzione del suo sviluppo.

La “Montagna di Roma” vuole più piste.
Fronte di opposizione contro la protesta che ha effettuato il Cai raccogliendo 1400 firme. Residenti e operatori del Terminillo d’accordo sul collegamento con Campo Stella.
“Su, jemo a Termenillu de Roma la montagna”. Nostalgie. Oggi la realtà è ben altra, tanto che gli operatori terminillesi si son dovuti mobilitare per difendere quel poco della montagna che è rimasto e quindi ipotecare la sua rivificazione in funzione del suo sviluppo.
La marcia, consumatasi domenica scorsa, organizzata dal Cai reatino (quello leonessano si è criticamente dissociato) contro i 6 nuovi impianti sciistici per un collegamento organico con il Leonessano, attraverso Campo Stella, trova la militante contrarietà degli operatori altomontani, contrarietà certificata dalle oltre 1.400 firme “di turisti e appassionati della montagna”. “Questa è la nostra prima manifestazione per ricordare che sul Terminillo ci siamo anche noi. E siamo ben pronti per organizzare altre più corpose resistenze”, precisa l’operatore di antica tradizione familiare, Marco Salvatori. Il quale spiega come “lo sviluppo turistico del Terminillo si caretterizzi anche dalla ricchezza dei suoi impianti, per cui le nuove strutture che la Provincia vorrebbe realizzare in una zona dove la neve, sciabilissima, permane per tutta la primavera, non potranno che arrichire turisticamente la montagna”. La contrarietà del Cai (di Rieti) cozza quindi contro il fronte dei residenti e degli “appassionati della montagna”, sottoscrittori della protesta. La commistione Cai (di Rieti) e ambientalisti contro gli impianti sembra sia dovuta a problemi di alberi da tagliare. I terminillesi ridono e rimandano la palla tra ironie sarcasmo: “Esiste forse una qualche stazione turitico-invernale dove, per fare posto agli impianti di risalita, non siano stati tagliati alberi? Senza scomodarsi andando sulle Alpi, basta recarsi in Abruzzo. Scuse: tutta gente che agita problemi per far vedere che esiste ma che pensiamo non credono proprio a ciò che dicono”. Comunque “a brigante, brigante e mezzo” per cui operatori, residenti, “appassionati della montagna”sono già mobilitati per una decisa azione di contrasto nei riguardi di chi, “negando i nuovi impianti, nega implicitamente lo sviluppo del Terminillo e il suo avvenire”. E Salvatori va oltre: “Non soltanto, ma necessario realizzare quel Parco regionale di cui si parla da anni (la proposta fu dell’ex consigliere regionale Roberto Giocondi ma poi che fine ha fatto?, ndr) e che collocherebbe il Terminillo in uno stato giuridico nuovo e tutto a vantaggio del suo sviluppo e del suo ordine interno. Io sono assolutamente favorevole al Parco per i suoi molti aspetti positivi. E non sono certamente il solo”. Nata (forse un po’ frettolosamente)come “novità” e coltivata dagli entusiami collettivi del tempo, la ex “Montagna di Roma” fa pensare a quei nobili decaduti i quali cercano di risollevarsi ma c’è sempre qualcuno che gli tira la giacca o semina bucce di banana sulla loro strada

Ajmone Filiberto Milli

Su jemo a Termenillu 2009

Comunicato Stampa del Comune di Rieti

“E…state con noi” e “Su jemo a Termenillu” si preparano ad alzare il sipario
Lunedì 27 luglio, alle ore 11.30, la sala consiliare del Comune di Rieti si terrà la conferenza stampa di presentazione di “E…state con Noi” e “Su jemo a Termenillo” i due contenitori di spettacoli estivi promossi dall’Assessorato alle Attività Socio-Culturali-Rivreative. Il programma delle due manifestazioni sarà illustrato dall’assessore Lidia Nobili. SCARICA

Comunicato Stampa del Comune di Rieti

“E…state con noi” e “Su jemo a Termenillu” si preparano ad alzare il sipario
Lunedì 27 luglio, alle ore 11.30, la sala consiliare del Comune di Rieti si terrà la conferenza stampa di presentazione di “E…state con Noi” e “Su jemo a Termenillo” i due contenitori di spettacoli estivi promossi dall’Assessorato alle Attività Socio-Culturali-Rivreative. Il programma delle due manifestazioni sarà illustrato dall’assessore Lidia Nobili. SCARICA

01 ago – Coro CAI di Rieti Palazzo del Turismo – ore 21
02 ago – Terminillo in Musica- Concerto: Sandro Sacco – Flauto, Paolo Paniconi – Pianoforte, Paolo Paciucci – Chitarra – Palazzo del Turismo – ore 21
03 ago – Film a cura del Comitato Antimonio Palazzo del Turismo – ore 21
04 ago – Rock Vernacolare Gatti & SmorGatti – Palazzo del Turismo – ore 21
05 ago – Le canzoni di ieri e di oggi – Duo Il treno dei Sogni – Palazzo del Turismo – ore 21
06 ago – Film a cura del Comitato Antimonio Palazzo del Turismo – ore 21
07 ago – Degustazione di Pecorini locali con miele e marmellate biologiche “LA SAGRA DELLE SAGRE – Piazzale Pian de’ Valli – ore 17” a cura della CoNF-CooPERAtIVE di Rieti
07 ago – Rassegna di organetti del maestro – Claudio di Muzio – Palazzo del Turismo – ore 21
08 ago – Film a cura del Comitato Antimonio Palazzo del Turismo – ore 21
08 ago – Sagra dei Pizzicotti alla Liscianese a cura della PRo-LoCo di Lisciano “LA SAGRA DELLE SAGRE – Piazzale Pian de’ Valli – ore 17”
09 ago – Sagra di Zuppa di farro al tartufo “LA SAGRA DELLE SAGRE – Piazzale Pian de’ Valli – ore 17” a cura della CoNF-CooPERAtIVE di Rieti
09 ago – “Da Rieti all’Antartide” Immagini dal mondo a cura del Dott. Roberto PALOZZI – Palazzo del Turismo – ore 21
10 ago – Sagra della Bruschetta con olio DoP della Sabina “LA SAGRA DELLE SAGRE – Piazzale Pian de’ Valli – ore 17” a cura della CoNF-CooPERAtIVE di Rieti
11 ago – Concerto JAZZ – BLU SIDE BIG BAND – Palazzo del Turismo – ore 21
11 ago – Sagra della Pizzola di Colli sul Velino “LA SAGRA DELLE SAGRE – Piazzale Pian de’ Valli – ore 17” a cura della Pro-Loco di Colli sul Velino
12 ago – Sagra della Porchetta a cura della PRo-LoCo di Poggio Bustone “LA SAGRA DELLE SAGRE – Piazzale Pian de’ Valli – ore 17”
12 ago – VOCI E MELODIE SABINE Artisti Reatini – Palazzo del Turismo – ore 21
13 ago – Sagra di Zuppa di Cicerchie alle verdure reatine a cura della CoNF-CooPERAtIVE di Rieti “LA SAGRA DELLE SAGRE – Piazzale Pian de’ Valli – ore 17”
13 ago – Donatella Carlotti in concerto – Palazzo del Turismo – ore 21
14 ago – Concerto nel bosco – Banda musicale “G. Verdi” di Lisciano -PIAZZA CHIESA DI S. FRANCESCO – ore 17
16 ago – Film a cura del Comitato Antimonio Palazzo del Turismo – ore 21
18 ago – Film a cura del Comitato Antimonio Palazzo del Turismo – ore 21